13° Stagione al Milestone. Filo conduttore: qualità e grande fiducia di musicisti e pubblico. Ne parliamo con Gianni Azzali

Equlibrato, restio all’autocelebrazione, ma al tempo stesso orgoglioso e soddisfatto è Gianni Azzali quando parla del Milestone. 

“Uno dei 3 al massimo 4 locali del nord Italia dedicati al Jazz, che sta portando avanti una politica di qualità e alla portata di tutti” ci ha raccontato quando lo abbiamo sentito perché ci descrivesse le caratteristiche della 13° stagione che sabato 6 ottobre ore 22.00 prenderà inizio con il duo Moroni-Tessarollo, di certo un avvio “col botto” come si suol dire.

Gianni, allora raccontaci quali sono le caratteristiche del programma
Il criterio è sempre quella della qualità. Cercare cioè di offrire qualcosa di più di quello che c’è stato fino ad ora a Piacenza. Uno dei punti cardine che la nostra associazione pone come fondamentale è riuscire a portare belle cose, di qualità, ma anche poco conosciute.  Inoltre, visto che il puro fine commerciale non è il nostro fine ultimo, possiamo proporre anche un programma che talvolta può sembrare meno appetibile, intendendo con questo che alcuni concerti possono risultare difficili, non orecchiabilissimi per tutti,  ma comunque sempre di altissima qualità e bravura. Però, dopo 13 anni di attività, vediamo che i nostri soci che con costanza continuano a salire di numero, si fidano della nostra proposta e aderiscono alla nostra proposta facendoci capire che, se una cosa è programmata al Milestone, vale la pena di andarla a vedere. Inoltre è una qualità complessiva, non relativa ad un solo grande nome, che abbina ad artisti esterni anche le eccellenze locali. Nel cartellone troviamo infatti anche Renato Podestà,  Alex Carreri e Alessandro Bertozzi.  La qualità cerchiamo di attuarla inoltre in collaborazioni con altre associazioni come ad esempio Le Stagnotte oppure l’AISM o TraAttori, combiando arti diverse.

Qual è la cosa che ha dato più soddisfazione nella creazione di questo cartellone artistico?
E’ un cartellone basato anche su grandi ritorni, di persone che sono passate per il Milestone, parlo anche di giovani come Lanzoni che è stato premiato al Bettinardi quando aveva 13 oppure Zanisi che suonerà con i Claroscuro. Saranno anche presenti amici di grosso spessore come Antonio Faraò, poco valorizzato in Italia ma pupillo di un certo Herbie Hancock. La cosa bella è che i musicisti che si esibiscono sono diventati col passare del tempo, anche nostri, lo stesso Fabrizio Bosso ad esempio. Accanto a questi, abbiamo inserito  anche novità importanti.
Una cosa però che percepiamo sempre con soddisfazione è che anche per gli artisti il nome Milestone è garanzia di qualità. Per questo motivo dobbiamo dire di no a tantissime proposte che ci vengono inviate. Come dicevo all’inizio facciamo parte di quella ristrettissima cerchia di locali dove il cartellone è di qualità, il pubblico è attento e anche la struttura tecnica ha una resa elevata. Suonare al milestone in poche parole “fa curriculum”.

Stagione che mette ancora al centro il trofeo Bettinardi che, come per il Festival Jazz ha sempre di più un valore nazionale.
Direi di si, il Bettinardi si concentrerà all’inizio del nuovo anno e assume col passare degli anni questo spessore nazionale sempre più importante. Vorrei dire anche più regionale, non sminuendo l’importanza ma valorizzandola perché con la nuova legge 2/2018 della regione Emilia Romagna potremo concentrarci sulla valorizzazione anche di giovani talenti emiliano-romagnoli ed è un bel privilegio.

E dopo questa lucida analisi ecco il programma con il primo appuntamento proprio questo sabato alle ore 22.00 con il duo Moroni-Tessarollo in Via Emilia Parmense 27 a Piacenza

Sabato 6 ottobre 2018
MORONI e TESSAROLLO DUO "Talking Strings"

Domenica 14 ottobre 2018 (ore 18:00)
GREG OSBY e MICHELE FRANZINI DUO

Domenica 21 ottobre 2018 (ore 18:00)
FABRIZIO BOSSO QUARTET “State of The Art”

Sabato 27 ottobre 2018
AZUL TRIO

Sabato 3 novembre 2018
RENATO PODESTA' TRIO "Foolish Little Dreams"

Sabato 10 novembre
ANTONIO FARò TRIO 

Domenica 10 novembre 2018 
MALESSANDRO BERTOZZI E ARCHIMIA 

Sabato 24 novembre 2018
QUESTION MARKET

Domenica 25 novembre ore 18:00
TraAttori e Jazzisti "Free"

Sabato 1 dicembre 2018
Markowitz e Giammarco 4et

Sabato 8 dicembre 2018
ALESSANRO LANZONI QUINTET

Sabato 15 dicembre
CLAROSCURO

Venerdì 21 dicembre 2018
Concerto MSOM

Sabato 22 dicembre 2018
Places 4et

 

 

 

Azul
Azul