Absentia: il novembre dei Tempus Fugit tra musica e architettura

Tornano, dopo l’importante concerto in Piazza Duomo dello scorso luglio (i Carmina Burana di Carl Orff per la chiusura dei Venerdì Piacentini 2019), i Tempus Fugit, questa volta impegnati in una nuova speciale sinergia con importanti realtà piacentine. L’ensemble è stato infatti inserito nel cartellone della mostra Absentia, dedicata all’architetto Luigi Moretti e realizzata da Liceo Respighi in collaborazione con Biffi Arte, Archivio di Stato di Piacenza, Archivio Centrale dello Stato, Conservatorio “G. Nicolini”, ISREC Piacenza, UrbanHub, Foto Croce Archivio Immagini Storiche, Galleria Ricci-Oddi, Teatro Gioco Vita e Confindustria Piacenza. La kermesse vede partecipi illustri relatori confrontarsi sull’opera dell’architetto romano, che, tra le altre sue opere, progettò proprio il Liceo Respighi, e il Watergate Center di Washington.

Tempus Fugit

I Tempus si esibiranno presso la Galleria Biffi Arte, sabato 9 novembre alle ore 19 dove l’ensemble presenterà il brano di musica contemporanea “Absentia”, composto da Francesco Brianzi e realizzato in occasione della mostra: 

“Il brano, una rivisitazione “percussiva” delle parole e dei sistemi architettonici di Moretti, sonorizzerà un’installazione 3D presso la Galleria Biffi, intitolata “Spazio virtuale, acustica reale: musica per un teatro mai costruito”. L’installazione, predisposta dagli studenti del Respighi assieme al sound designer Luca Frigo, mira a ricostruire il teatro mai realizzato, per l’appunto assente, dell’architetto romano, e sfrutterà la registrazione del brano per tutto il corso della mostra. È dunque per noi un onore, e un grande piacere, poter presentare dal vivo il brano in Galleria: avremo l’opportunità di offrire al pubblico un’esecuzione dedicata, e dunque un confronto sulle tecniche musicali applicate all’architettura, e viceversa, che abbiamo sperimentato nella scrittura e nell’interpretazione” (Francesco Brianzi)