Da Allegro con Brio all'operetta per bambini: il Conservatorio Nicolini ricchezza musicale di tutto un territorio

Sono numerosi i concerti e le iniziative che vedono protagonista il Conservatorio Nicolini nei prossimi giorni. Concerti ed iniziative che sono destinate a pubblici diversi come a voler ancora una volta testimoniare l'impegno del nostro Conservatorio alla divulgazione, sensibilizzazione, anche educazione musicale rivolto a tutta, ma proprio tutta la cittadinanza.

Domenica 3 marzo alle ore 17.00 presso la Sala dei Teatini si terrà l'appuntamento all'interno della rassegna Allegro con Brio in collaborazione con Fondazione Teatri.  Il concerrto vedrà protagonista il Trio composto dagli interpreti, affermati a livello internazionale, Paolo Beltramini (clarinetto), Marco Decimo (violoncello), Davide Cabassi (pianoforte). In programma il Trio in re minore per clarinetto, violoncello e pianoforte, op. 3 di Alexander von Zemlinsky e il Trio in la minore per clarinetto, violoncello e pianoforte, op. 114 di Johannes Brahms. Si tratta di due significative composizioni, che tra l'altro collegano tra loro i due autori. 
Ricordiamo che Paolo Beltramini, primo clarinetto solista dell’Orchestra della Svizzera Italiana, ha vinto oltre venti concorsi nazionali e internazionali, imponendosi all’attenzione del pubblico e della critica come uno dei più interessanti virtuosi odierni di strumento a fiato nel panorama musicale internazionale.
Marco Decimo ha suonato in Italia e all’estero sotto la direzione di Claudio Abbado e in formazioni cameristiche, tra le quali i Quartetti Borciani, Stauffer, David e l’Edison Trio e molti altri ancora, anche come primo violoncello dell’Orchestra da Camera Stradivari di Milano diretta da Daniele Gatti. È stato inoltre primo violoncello ospite dell’Orchestra Filarmonica della Scala. 
Davide Cabassi, dopo il debutto con l’Orchestra Sinfonica della RAI di Milano all’età di tredici anni, ha intrapreso una brillante carriera come solista che l’ha portato ad esibirsi con le maggiori orchestre europee ed americane. È top-prize winner al Van Cliburn International Piano Competition 2005. Nella primavera 2012 una lunga collaborazione con il Teatro alla Scala l’ha portato ad esibirsi con étoile quali Roberto Bolle, Svetlana Zacharova e Massimo Murru.

Il concerto di Lunedì 4 marzo alle ore 19, presso il Salone del Nicolini, è invece l'occasione per premiare alcuni studenti che sono risultati vincitori del concorso indetto dal"Rotary Piacenza 2018-19" e che si sono aggiudicati le relative borse di studio. L'appuntamento è presso il Salone ed è ad ingresso libero e gratuito. Si esibiranno al pianoforte Luca Casana, Ivan Maliboshka e Volha Karmyzava.

In programma, Bagatelle op. 126 di Ludwig van Beethoven (1770-1827), Studi n. 3 op. 10 e n. 1 op. 10 di Fryderyk Chopin (1810-1849), Preludio No. 5 op. 23 di Sergej Rachmaninoff (1873-1943), Preludio n.1 in do maggiore dal Clavicembalo ben temperato (primo libro) BWV 846 di Johann Sebastian Bach (1685-1750), “Sheep may safely graze” da "Birthday Cantata” BWV 208 di Bach nella trascrizione di Egon Petri (1881-1962), Scherzo n. 1 Op. 20 in si minore di Chopin

Completamente diverso è invece l'appuntamento di Martedì 5 marzo 2019 alle ore 9 e alle ore 10,30 presso il Salone dei concerti del Conservatorio perchè il concerto/spettacolo è rivolto ai bambini delle scuole Primarie. 

Per gli studenti sarà l'occasione di vedere l’esecuzione di “PASTICCIO AL MUSEO”, operina per bambini scritta da Alessandro Bottelli (poeta, scrittore, autore di testi per musica e ideatore di numerosi  eventi poetico-artistico-musicali) e da Teresa Procaccini (musicista nota per l’ampia produzione compositiva, in cui spiccano molte e riuscite creazioni dedicate all’infanzia).
Lo spettacolo, interpretato dall’attrice Samantha Oldani e realizzato per la parte strumentale dagli studenti della classe di Assieme Fiati del m° Guido Campana, è stato proposto per la prima volta, con largo successo di pubblico e critica, durante l’edizione 2013 di BergamoScienza. Particolarmente adatto per un pubblico di bambini della scuola elementare, “PASTICCIO AL MUSEO” è arricchito inoltre dalla proiezione di una settantina di tavole originali a colori realizzate dal grafico e disegnatore bergamasco Massimo Arzuffi e dalle sagome in legno dipinto di Alessandra e Elena Pozzoli

 

 

Paolo Beltramini
Paolo Beltramini