Di nuovo Ricky Ferranti! Al Melville arriva il nuovo "Al Mondo"

Riccardo Ricky Ferranti è uno di quegli artisti che non lasciamo mai stare per troppo tempo, ma non per colpa nostra, ma soprattutto per colpa loro!
Ci spieghiamo meglio: Rickì è uno di quelli che non riesce a stare fermo un attimo e di conseguenza noi siamo (piacevolmente) costretti a scrivergli o a chiamarlo perché ogni 10 – 12 mesi, ha qualcosa di nuovo da portare fuori.

Oggi quel qualcosa si chiama “Al Mondo”, vedrà la luce al Melville domani sera a partire dalle 21.30 e allora quei messaggi a Ricky proprio non potevamo non mandarli.

Subito una presentazione del tuo nuovo lavoro!

Questo ultimo cd è in lingua italiana ed ho voluto farlo così in quanto avevo già canzoni pronte da tempo che si sono sommate ad altre nate recentemente che hanno fatto da scintilla per unire il tutto. Scrivere in italiano è differente dall'inglese, richiede attenzioni differenti al suono delle parole fino a certe sfumature, ed è una cosa che doveva comunque concretizzarsi perché appunto è una cosa che faccio da sempre.

Sempre la solita domanda (che ormai ti avrà stancato): come fai ad avere una produzione artistica così alta?

Avere una produzione costante è legata al fatto che scrivo tanto e da tanto tempo, quindi capita che mi ritrovo ad avere sempre molto materiale su cui lavorare, ora ho deciso di dedicarmi anche a produzioni non solo mie per distribuire sia il materiale pronto che idee varie.

C'è un filo rosso che collega tutti i pezzi del nuovo album?

Le canzoni non sono volutamente collegate come in un concept album, probabilmente un ascoltatore potrà cogliere soggettivamente dei legami... Non so.... Di fatto direi che il sound del cd è il comune denominatore, ho voluto mantenere un sound molto riconoscibile.

Il primo video è uscito già da tempo anticipando molto l'album. è un modo di lavorare molto diverso da quello di anni fa. Tu che da molto calchi i palchi, come hai visto cambiare il lavoro di produzione e lancio di un disco nuovo?

Questo CD esce per Radiocoop e quindi le decisioni vengono prese insieme oppure direttamente da loro. La scelta cmq del singolo e delle tempistiche vengono prese dall'etichetta in quanto giustamente rientra nelle loro competenze.

Un tema che si legge dalla presentazione, è il tempo. Tu da artista come lo vivi?

Lo vivo come tutti... Cioè che non basta mai.... Ma forse il gioco è proprio quello, se ne avessi troppo forse non avrei gli stessi stimoli... Non saprei... Cmq provo ad organizzarmi sempre nelle mie possibilità. In quanto naturalmente tendo al caos più totale.