Domani tutti al Low L! Perché?!? Ve lo diciamo qua

Ne abbiamo già parlato, prima intervistando Claudio Mazzi e Gabriele Veluti, poi la scorsa settimana con il countdown verso l’evento, e ora ci siamo: domani si parte!

Ma perché ci teniamo così tanto a questo Low L?
Ma perché da subito è nato il feeling giusto, abbiamo visto l’intraprendenza di ragazzi giovani nel voler dare uno scossone al proprio paese e al proprio territorio ma partendo proprio da quelle che sono le risorse (che se si cercano si trovano sempre) di quella che considerano “casa”.

E poi le scelte musicali. Un mix di facce nuove e progetti che hanno già una carriera dietro. Un incrocio di suoni diversi nel giro di 3 giorni, della serie “ma perché vado ad un festival e devo sentire solo stoner o solo punk rock o solo pop per 3 giorni?”. E noi siamo d’accordo.

Oltre a questo il Low L è anche un po’ un ponte tra chi storicamente si guarda un po’ di traverso, ossia l’Emilia e la Lombardia, ma che musicalmente, e il festival ce lo dimostra, hanno tanto da spartire (oh! attenzione: noi siamo orgogliosamente “di qua da Po”! Non fraintendeteci!).

Sviolinata finita?!? Mah, tecnicamente ci sarebbero ancora un paio di cosette, ma dato che per noi è la musica che va sempre messa al centro, la chiudiamo qua e vi mettiamo la line up (che fa pure rima e dato che la musica va sempre al centro e bla bla bla… ci siamo capiti dai!).

 

IL PROGRAMMMA

Venerdì 21 giugno

KAOS (Kaos one fanpage) & DJ Craim

DSA COMMANDO

Posaman w/ Leon Raiva

Rid3r aka The Mentalist & William Wilson

FREESTYLE BATTLE - prize 200€

Squall djset

 

Sabato 22 giugno

Derozer

BAD FROG

Antefatti

The Colvins

Menagramo

The Enthused

The Mentals

The Ferrets

Kaleb Stewart Music

Sorry We Are Silly

Matt Gyver

Ignorance djset

 

Domenica 23 giugno

X-Mary

Te quiero Euridice

Alfonso

Matteo Pisotti musica

MaNiA

Palm Down

Stasi

Dj Mark Zed djset