Dopo le presentazioni d'obbligo, ecco tutti i live di Dimore

Qualche giorno fa vi abbiamo cominciato a parlare di Dimore, il nuovo festival nato dalla collaborazione tra l’Ordine degli architetti di Piacenza e Propaganda 1984, e oggi andiamo a parlare della parte che a noi è più cara: quella musicale.

Eh già, perché Dimore sarà anche musica in mezzo a tante altre cose. Alcuni esempi? Ok!
Nella 3 giorni che va dal 18 al 20 maggio in quel di Bastione S. Sisto troveremo un talk sul riuso dello spazio urbano ed uno legato al ruolo dell’arte in città, un workshop di stampa 3D, una serie di presentazioni letterarie grazie alla presenza in concomitanza di Transumanza – Libri e lettori in movimento. Questo oltre ad un incontro con un personaggio davvero “stellare”, l’astronauta Umberto Guidoni.

Ma allora arriviamoci alla parte musicale che sarà rappresentata da un live per ognuna delle 3 serate del festival, sempre attorno alle 22. Le realtà che arriveranno a Bastione San Sisto saranno Aquarama, Yombe e Delmoro.

Aquarama

Si parte venerdì con Aquarama. Per loro, un duo milanese, tutto è passato molto velocemente infatti anche se sono di costituzione recente, parliamo di non più di 3 anni, sono passati dal livello nazionale a quello europeo in brevissimo tempo. A riprova di questo è il loro recentissimo, anzi potremmo dire contemporaneo, tour (de France) oltralpe. Sonorità Pop -Soul – Tropical che hanno partorito già un prodotto discografico dal titolo “Riva”.

Yombe ph Fabrizio Vatieri

Sabato sera di Dimore con gli Yombe. Anche loro since in 2015, anche loro un duo: Alfredo Maddaluno e la cantante e songwriter Cyen. Poi c’è anche un altro “anche loro” ossia quello legato all’inizio di questo percorso musicale, e stiamo parlando di Milano. Il tema centrale della loro produzione che continua sul filone soul pop ma anche con l’inserimenti di suoni elettronici, è l’esotismo, che li accompagna dalla scelta del nome fino a quelle musicali.

Delmoro pic Carlotta Marangone

L’ultima sera, quella di sabato, vedrà la chiusura di Delmoro. Stavolta un solista che arriva dal Friuli, esattamente da Tolmezzo. La sua carriera parte con “Landscapes” nel 2009 sotto il nome di Brown And The Leaves. Poi arrivano i viaggi e le collaborazioni, fino al passato recente in cui torna alle radici rifacendosi musicalmente a quello che lo lega all’Italia, un percorso che lo porta al suo ultimo album dal titolo “Il Primo Viaggio”.