Festa in Coop | Tre giorni tra nuovi ospiti e grandi ritorni

Tornano i 3 giorni di Festa in Coop, partono oggi e ci sarà tanta musica.
Anche quest’anno i ragazzi della Cooperativa Infrangibile hanno messo in piedi i loro 3 giorni di festa e intanto che c’erano hanno anche dato vita anche ad una bella line up che andrà a coprire tutte le serate, in pratica dall’inizio alla fine.

Da sottolineare non solo la copertura in termini di durata ma anche in termini di generi e, come se non bastasse, anche mettendo insieme persone che via Alessandria la conoscono molto bene, e altri che invece ci passano a suonare per la prima volta. Insomma, un mix di amici e ospiti in scena da oggi fino a domenica.

Venerdì 27

Come detto si parte oggi e ad aprire le danze ci sarà un vecchio volpone delle consolle piacentine, ossia Lord Picchio, che ci porterà fino alle 21, all’arrivo di un live e un… libro! Eh si, stiamo parlando di "Che non ci sono poteri buoni. Il pensiero (anche) anarchico di Fabrizio De Andrè" a cura di Paolo Finzi, in collaborazione con Kairos Promocultura e Libreria Fahrenheit 451, presentato nella Biblioteca Bruschini-Ferri.
Questo era il libro, ma nel frattempo partirà anche il live di Lorenzo Riccardi, e non poteva che essere collegato alla presentazione che inizia in contemporanea, e perciò sarà un tributo a Fabrizio De Andrè.
Chiude chi apre: Lord Picchio.

Sabato 28

Se anche per oggi una consolle aprirà e chiuderà la serata, prima quella di Ale Effe e poi di Gianni Fuso Nerini, è in mezzo che la serata andrà su una doppia strada.
La prima è quella che parte alle 21 e vedrà di scena una giovane ragazza piacentina che a memoria (ma della nostra non fidatevi troppo. Ndr) non abbiamo ancora citato su PMP. Si chiama Sara Belli Tebano e attorno a lei gira un band alla velocità del country e del blues.
Poi c’è la seconda strada ed il bivio arriva alle 21.30:è quella di stampo rock anni ’70 e ’80 dei Nagual che ormai in Coop sono di casa.

Domenica 29

La domenica, a sorpresa, non parte con dei suoni ma con delle acrobazie, quelle dei ragazzi di Tadam già alle 18, e poi si che ritorna la musica! e lo fa con il primo djset, quello di Ale Effe.
Da adesso in poi però sarà di nuovo live, due per la precisione (si, perché anche stasera si va di doppietta. Ndr).
Prima arrivano gli Ercole, che abbiamo imparato a conoscere attraverso i loro cambiamenti, che da poco sono usciti con la loro Icaro, e che tornano su un palco che non hanno ancora calcato (almeno a memoria, ma essendo sempre la nostra, vale la premessa di prima. Ndr).

Ercole
Secondo e ultimo live della serata, ma anche della tre giorni, è quello dei Kabirya, altro progetto che nel tempo ha cambiato molto nel proprio percorso, ma non il tiro alternative rock, che continua ad essere la loro strada maestra.
In chiusura? Provate ad indovinare…. Avete detto djset?!? Bravi! ancora consolle, ma stavolta doppia con Dj set Zanna Plissken & Ale Effe.