Festa multietnica | Un viaggio tra generi e provenienze diverse

Un mix di culture, sapori, suoni. Parte la Festa Multietnica.
Un evento di cui non abbiamo mai parlato ma che quest'anno è giusto riportare anche sul nostro sito perchè la parte musicale non deve passare sotto traccia.

L'edizione numero 22 della Festa Multietnica, che parte domani mercoledì 11 settembre e arriverà fino al 16, sarà localizzata in diversi punti di Fiorenzuola. Se il cuore della manifestazione sarà in piazza Molinari, ci si sposterà al chiostro dell'ex asilo Lucca fino alla chiusura al Ridotto del Teatro Verdi.

Se per noi c'è sempre la musica al centro, la festa mette tante cose nel suo focus e a raccontarcele brevemente ci ha pensato Dario Ricci.

<<Ormai questa festa è diventata una tradizione che parte dall'idea di far lavorare insieme le cominità straniere presenti sul territorio, che non è sempre facile perchè queste comunità non sono straniere solo qua ma anche tra di loro, ma che da sempre ottimi risultati>>.

Come si svilupperà la festa?

L'inizio sarà con una reading musicale, poi si passerà alla serata cinema con il film Frontiera, e poi sarà il momento nel fine settimana dei piatti tipici della varie culture che per la prima volta ci saranno anche al pranzo di domenica. Sempre di domenica, oltre alla musica, c'è tanto spazio per i bambini con giochi provenienti da tutto il mondo.

Mi dicevi che per quanto riguarda i piatti e i prodotti c'è ancora più attenzione, giusto?

Noi da sempre stati sensibili al tema ma ora lo siamo ancora di più e ci rivolgiamo a produttori locali che conosciamo e di cui possiamo fidarci ciecamente. Cosa che vale in particolare sui produttori di biologico che anche se non sono certificati, noi conosciamo bene e sappiamo come lavorano. Ovviamente questo rappresenta una spesa maggiore e anche tecnicamente più difficile dato che non è semplice reperire alcuni prodotti, ma ne vale sicuramente la pena.

Quest'anno c'è una novità...

Si, la maglietta della festa realizzata da Zerocalcare!

Live!

Come detto non mancherà la musica a questa edizione 22 della Festa Multietnica e anche questa parte segue la line dell'intero evento, ossia mette insieme suoni e tradizioni molte diverse.

Il primo artista che troveremo sul percorso di questi giorni di festa, è Raphael, che arriva in Piazza Molinari sabato sera. Un artista che viene da Savona, figlio di madre italiana e padre nigeriano, e che da tempo ha scelto il genere della sua carriera, il reggae, o meglio il power reggae. Una scelta che lo ha portato a girare il mondo e a registrare due album: "Mind Vs Heart" e "Reggae Survival".

Raphael

Per domenica sera invece i live saranno due.
Il primo è quello di un ragazzo che conosciamo bene (e che crediamo lo conosceremo ancora meglio in un futuro molto prossimo... Ndr) e che sta facendo passi da gigante nella musica. Stiamo parlando di True Skill, un artista piacentino, che prima per i vari singoli che ha lanciato e ora con il Coca Cola Legend nel team di Emis Killa, porterà i suoni che lo caraterizzano, rap ed hip hop.

Al Raseef

Il secondo invece ci porta da un'altra parte ancora dello spettro sonoro di questa Festa Multietnica infatti con la band Al Raseef si vola verso suoni che toccano la Turchia, i Balcani e più in generale tutta la zona del Mediterraneo. Una varietà non solo di provenienze ma anche di generi, perchè qui troviamo, il funk, il jazz e lo ska.

Insomma, vi invitaimo anche noi di PMP a fare un giro a Fiorenzuola in questi giorni per non perdervi una festa multiculturale a 360 gradi.