Il Coro Montenero compie 50 anni cantando le storie dei nostri monti

Sembra impossibile al tempo d’oggi, ma Selva di Ferriere, avete letto bene  c’è proprio scritto Selva, è stato il luogo dove il Coro Montenero è nato ben 50 anni fa e proprio dal monte che sovrasta il paesino il coro ha preso il nome: Montenero.

Tutto nasce da gruppo di amici,dalla loro passione per i propri monti e per i canti che li raccontano, anzi li raccontano cantando.  La prima guida, il primo maestro, fu Arturo Tosi che tramutò la voglia di cantare impostando le voci, in un vero e proprio coro. Pochi anni nel piccolo paesino poi il gruppo trasloca a valle a Ponte dell’Olio e da lì non si è più spostato.

Video: Cortesani (dalla 34° rassegna di Venendo giù dai monti)

Domani, domenica 23 settembre primo giorno d’autunno, sarà il giorno dei grandi festeggiamenti. E’ risaputo, la musica corale è una musica che si fa insieme, e il coro Montenero non sarà solo a festeggiare, ma lo farà con altri cantori, con altri cori che parteciperanno alla festa:  ANA Valnure, ANA Valtidone, CAI Piacenza, San Fermo & Le Ferriere.

Ponte t’inCANTA, bellissimo titolo di questa festa che, dalle parole dei cantori, potrebbe diventare una ricorrenza fissa durante l’anno andando a formare un vero e proprio trittico di appuntamenti coreutici che comprenderebbe le già esistenti “Cantare in coro” e “Venendo giù dai monti”.

Dal 2002 il coro è diretto da Mario Azzali mentre l’attuale Presidente Giorgio Murelli, che può dire “Io c’ero” parlando di quel lontano 1968, è il testimone di tutti gli eventi e cambiamenti che hanno caratterizzato la storia di questo coro tra i quali possiamo citare le partecipazioni a festival non solo in Italia ma anche in Croazia, Grecia, Ungheria, fino al lontano Brasile.

La festa del coro si svolgerà lungo tutta la giornata di domenica:

-10.00 Messa cantata in San Giacomo
-11.15 la borgata si accende con il canto dei cori amici.
 -15.30 CONCERTO DEI CORI IN SAN GIACOMO
Il tutto condito con una mostra fotografica che parla del passato del coro Montenero e di tutto il paese.