Il Never Ending Summer tiene viva l'estate

Due serate per tenere stretta questa estate che sta scappando di mano. Sono in quelle in programma venerdì e sabato sera in quel di Rottofreno e l’evento in questione è il Never Ending Summer, che oltre alla proposta culinaria che spazia da l batarò valtidonese a sapori più mediterranei (diremmo anche molto), unisce anche una buona dose sonora per la seconda parte della serata.

Questa seconda parte vedrà la parte più succosa, almeno per quanto riguarda noi di Piacenza Music Pride, ossia quella cantata e suonata che vedrà protagoniste 3 band: Cisco & the Cockerels per il venerdì sera; Bandana e Incydia per il sabato.

Cisco & the Cockerels

Per quanro riguarda il primo live, quello del 14, non abbiamo molto da aggiungere, infatti protagonisti, i Cisco & the Cockerels, ormai hanno fatto girare la nostra provincia in lungo e in largo in questi anni. Per loro una formazione molto allargata, infatti sono in 8, per un insieme di suoni diversi che rende la loro proposta pressochè unica nel nostro panorama musicale.

Una seconda serata tra nuove proposte e grandi hit

Per la serata di sabato invece qualche presentazione in più è giusto farla. La prima perchè sono giovanissimi e di conseguenza meritano sempre un occhio di riguardo, la seconda perchè non ne abbiamo mai parlato attentamente.

In apertura troveremo i Bandana, band giovanissima nata nella scuola Artemusica. I ragazzi hanno già cominciato a fare i primi passi verso esprienze professionali, sia con passaggi in studio di registrazione (ormai anche con il loro primo inedito), sia con la prima esperienza video. La band, formata da Isabella Varasi e Angela Mazzari alla voce, Jacopo Risposi alla chitarra, Letizia Tagliafichi al basso, Giacomo Salsi e Martina Mazzari alle tastiere e Filippo Mozzi alla batteria; giura di portare sul palco tanta energia e positività.

Incydia

Poi gli Incydia. In effetti non ne abbiamo mai scritto direttamente, però due elementi li conosciamo bene e stiamo parlando di Alessandro Gazzola e Raffaele Boledi, che compongono il nocciolo duro degli Stereo Gazette. A loro si aggiungono Ettore Naturani, Clarence" Groppi e Filippo Pollastri, per creare una serata di grandi hit degli ultimi 15 - 20 anni del rock mondiale.