Inside | Il corso (gratuito!) per organizzatori di eventi a Modena

Pochi giorni fa sul portale di Giovazoom della Regione Emilia Romagna, abbiamo trovato un articolo che parlava di “Inside – Live & Management”, un corso che si terrà a Modena, organizzato dal Teatro Comunale “Luciano Pavarotti” in collaborazione con il Centro Musica della città emiliana, ideato attorno alla figura dell’organizzatore di eventi in ambito musicale.

Un corso per cui le iscrizioni sono aperte fino al 10 dicembre (trovate tutto nella seconda parte dell’articolo) e su cui abbiamo voluto saperne di più. Così abbiamo dato un colpo di telefono direttamente a Modena, al Centro Musica, dove a risponderci è stato Alberto Lepri, coordinatore del corso Inside – Live & Management.

Da cosa nasce questa idea?  e poi, è la prima volta che viene proposta?

Come Centro Musica di Modena abbiamo sempre organizzato negli anni passati diversa corsistica sul profilo dell’organizzatore di eventi. Anni fa si facevano corsi molto grossi da cui sono usciti diverse figure che oggi lavorano nelle maggiori agenzie di booking. Questo corso in particolare, è nato dallo stimolo che ci ha lanciato il Teatro di Modena, con cui collaboriamo come ad esempio per Rock all’Opera, che abbiamo subito raccolto.

Qual è la difficoltà maggiore che deve affrontare chi organizza eventi oggi?

Sicuramente, ed il grosso spazio che sarà riservato nel corso ne è la riprova, tutta la parte riguardante la burocrazia, soprattutto sul lato sicurezza. Con la circolare Gabrielli infatti è diventato tutto un pochettino più complicato e lo scoglio maggiore è quello di orientarsi all’interno della burocrazia. Questo ovviamente insieme al reperimento dei fondi, un altro tema centrale.

La direzione specifica del corso è relativa al dare nuova vita a luoghi abbandonati oppure a rileggere l’utilizzo di strutture utilizzate con altri fini. Come mai vi siete orientati su questo?

Perché i temi della rigenerazione urbana, del riutilizzo di alcune strutture come ad esempio quelle ex industriali, o comunque quei luoghi che non sono propriamente legati agli eventi, è molto attuale. L’esempio qua a Modena è quello dell’ex centrale di distribuzione dell’energia che ora è diventato un luogo per spettacoli e concerti. Come detto però, non solo luoghi in disuso ma anche quelli che sono nati per altre funzioni ma che possono essere visti in un’altra ottica, come ad esempio il Planetario della nostra città in cui si svolge un festival elettronico, il Node. Ovviamente l’accento durante il corso andrà sulla musica dal vivo, ma interverranno anche tanti professionisti che lavorano sull’immagine perché oggi lo spettacolo musicale va inteso in una forma più ampia, anche dal punto di vista “luci – foto – video”.

Una frase che spesso si sente è “fare rete”, quanto è importante in questo settore e come si può mettere in atto?

Questa è una cosa sempre importante. Fare rete tra vari soggetti in un settore come il nostro, e soprattutto nella nostra regione, significa far partire dei processi tra realtà che in qualche modo già si conoscono e avere una maggiore coordinazione tra le varie iniziative evitando le sovrapposizioni. È una cosa che vediamo anche noi come Centro Musica. Ad esempio nel progetto Sonda, che vuole mettere in relazioni i giovani artisti con i soggetti che lavorano nel mondo della musica, che siano locali o booking. O ancora, la partnership che abbiamo con Bologna città metropolitana per Incredibol, su cui ci supportiamo a vicenda per consulenza e promozione.

Cosa vuol dire “fare eventi” nel 2018 (quasi 2019)?

La cosa importantissima è avere una progettualità che si estenda su più anni. Che non si fermi al singolo evento. Gli eventi, soprattutto se di avanguardia, hanno bisogno di costruirsi una credibilità e di crescere nel tempo. Bisogna ritornare a leggere i bandi e guardarsi attorno perché soprattutto in Emilia Romagna con la legge 2, la legge sulla musica, siamo in un contesto molto attento al nostro settore. Le possibilità ci sono e vanno sfruttate.

Quando si parla di eventi si parla di comunicazione. Questa è cambiata molto anche in questo settore: come viene letta e interpreata?

Anche qui ci sarebbe molto da dire, ma al centro, come detto sopra, c’è sempre la parola “credibilità”. Questo sia fuori che dentro i social, perché bisogna sempre dimostrare che dentro a quello che si organizza c’è un qualcosa di serio. Ad esempio non ricercare per forza il live del momento ma dare un senso alle proprie scelte, renderle credibili con una coerenza di programma, e questo deve essere alla base di tutti gli eventi. Prima si facevano i mega festival con il grande nome, ora è una formula che paga sempre meno.

Centro Musica

 

Ecco il comunicato con tutte le informazioni

 

INSIDE Live & Management

CORSO DI FORMAZIONE PER ORGANIZZATORE DI EVENTI IN AMBITO MUSICALE

ISCRIZIONE GRATUITA

Scadenza iscrizioni 10 Dicembre 2018

Aperte le iscrizioni per la prima edizione di INSIDE Live & Management, corso di formazione per organizzatore di eventi in ambito musicale promosso dalla Fondazione Teatro Comunale di Modena in collaborazione con Centro Musica del Comune di Modena e cofinanziato con risorse del Fondo sociale europeo e della Regione Emilia-Romagna.

Obiettivo del corso è formare figure professionali in grado di ideare, pianificare, organizzare e gestire di spettacoli musicali site specific, con particolare riferimento al contesto urbano, sociale e architettonico extraurbano. Sempre più, al giorno d'oggi, all’organizzatore di eventi musicali viene richiesta la competenza di lavorare nell’ambito di spazi urbani, rigenerati o inconsueti, e sono infatti sempre più frequenti i casi di edifici rifunzionalizzati e aree dismesse che rivivono come luoghi per eventi, spazi destinati alla cultura. Basti pensare, nella sola città di Modena, agli esempi recenti dell’ex Aem o della Torre Amiu, e di NODE Festival che realizza eventi all'interno del Civico Planetario “F. Martino“ di viale Berengario, o all'interno della regione Emilia-Romagna casi come quello del Mangimificio Caffarri di Reggio Emilia, dei Magazzini del Sale di Cervia, o del consorzio Wunderkammer di Ferrara. In questo contesto, la figura dell'organizzatore di eventi assume un ruolo che deve avere competenze sempre più trasversali, in grado di mettere in relazione espressioni artistiche e competenze tecniche, relazionarsi con artisti, partner, sponsor, donors, e con l'amministrazione pubblica, gestire le complessità burocratiche legate a questo tipo di eventi non solo a  livello locale, ma anche nazionale ed europeo.

Per questa ragione, la proposta di INSIDE Live & Management è stata pensata con un taglio trasversale, che permetterà ai partecipanti sia inserimento lavorativo in aziende che lo sviluppo di progetti imprenditoriali autonomi. Il percorso formativo di svilupperà infatti in tre macroaree: “culturale ed economica”, che approfondirà argomenti come economia dello spettacolo e della musica dal vivo, la filiera del mercato musicale, la rigenerazione urbana e la ricerca artistica site-specific; “progettazione e produzione”, quindi la progettazione strategica e l'organizzazione di un evento live, gli aspetti burocratici, amministrativi e contrattuali, le normative sulla sicurezza e la produzione di un evento; “marketing e promozione” con approfondimenti sul marketing della cultura, la progettazione della comunicazione, l'ufficio stampa, i social media e il live music web marketing, la promozione culturale nel contesto internazionale.

Il corso si articolerà su 4 giornate di lezione settimanali, da lunedì a giovedì dalle ore 09:30 alle 13:30 e dalle 14:30 alle 18:30, a partire da Lunedì 21 Gennaio 2019, per un totale di 500 ore divise tra 350 ore in aula e 150 di project work. Al termine del corso, che finirà indicativamente nel mese di maggio 2019, sarà rilasciato un attestato di frequenza e farà seguito uno stage formativo della durata di 160 ore, che si svolgerà in un periodo di tempo compreso fra giugno e ottobre 2019. Il corso si svolgerà presso la sede del Centro Musica_71MusicHub, in via Morandi 71 a Modena.

La partecipazione al corso è gratuita. Sono a disposizione 12 posti complessivi, e sarà attivata una graduatoria dei partecipanti al bando, al fine di raggiungere l'intera copertura dei posti disponibili. La graduatoria sarà stilata da una commissione di esperti ed operatori che individuerà gli allievi sulla base di una prova scritta e di un colloquio motivazionale.

Per iscriversi è necessario essere residenti o domiciliati in Emilia-Romagna, essere maggiorenni al momento dell'iscrizione e aver assolto l'obbligo d'istruzione e il diritto-dovere all'istruzione e formazione. L'iscrizione dovrà pervenire entro e non oltre il 10 Dicembre 2018 tramite email a centro.musica@comune.modena.it oppure recandosi presso il Centro Musica_71Music Hub, via Morandi 71, Modena (in caso di invio del materiale a mezzo posta non farà fede il timbro postale).

La scheda di iscrizione, completa di tutte le informazioni, e il bando completo sono scaricabili dal sito www.musicplus.it 

INSIDE Live & Management è un progetto promosso da Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena in collaborazione con Centro Musica del Comune di Modena, cofinanziato con risorse del Fondo sociale europeo e della Regione Emilia-Romagna (operazione Rif. PA 2018-9876/RER approvata con deliberazione di Giunta Regionale n. 1208/2018).

Alcuni dei partner di INSIDE Live & Management: Fonoprint, IRMA Records, Estragon Club, Covo Club, Note Legali, Sartoria Comunicazione, Studio's Programmazione Spettacoli, Antenna Music Factory, NODE Festival, Jazz Off Produzioni.

Per informazioni:

71MusicHub_Centro Musica Comune di Modena tel. 059.2034810 fax 059.2032320

centro.musica@comune.modena.it | www.musicplus.it | sonda.comune.modena.it