Noise Wave: Tutte le sfaccettature del rock. Ecco le altre band.

Continuiamo nella presentazione delle band che parteciperanno al Noise Wave Music Contest organizzato dal Colettivo TravoLgenti, che si svolgerà a Travo a partire dalle 19.00 di domani, venerdì 28, fino ala tarda sera di sabato 29. Location? Lungo il trebbia nella zona sportiva attrezzata.

Il rock nelle sue declinazioni Alternative, Metal elettronico, DeathMetal, HardRock, sarà il vero padrone di casa con una piccola digressione nel cantautorato puro.

Band emergenti, alcune di queste appena formate ma che comunque racchiudono un progetto, una peculiare personalità. 

Tra queste emergerà un vincitore che potrà esibirsi allo Chez Art e avrà la possibilità di una registrazione presso Elfo Studio.

Cominciamo dagli Espero. Band bresciana di Desenzano per l’esattezza. E' un dei gruppi più giovani della rassegna: è nata il 5 novembre 2018 come ci tengono a precisare. Alla voce, chitarra e Synth troviamo  Alessandro Zappulli , Roberto Bianchi al basso e Col Hombre alla batteria che proporranno brani inediti in inglese all’interno della sfera grunge.

I Ny Mind band piacentina sulla scena da un po’ più di tempo, dal 2016 per l’esattezza. Un nome dal sapore nordico, in islandese significa "nuova immagine".  Thrash, Death, Heavy, Core e Black si mescolano creando qualcosa di innovativo. Del 2017 è il loro primo Ep mentre con la line up definita dopo vari cambiamenti della formazione, nel 2019 la band entra nello studio del Sonitus Studio di Crema per registrare il loro primo EP "Crystalize" che sarà pubblicato a breve.

Con i Sunday in Soarza siamo pronti ad un tuffo nella bassa piacentina. Nascono da un’idea di Elisabetta Saiani e Massimiliano Viciguerra, con l’intento di creare un progetto “visual” per coniugare  pittura informale e suoni, migrato verso un progetto unicamente musicale con repertorio originale. Un genere PostWave che trae ispirazione da spirazione da Marlene Kuntz, CSI e altre band del panorama indipendente Italiano

Con Michele Roverselli si svolta bruscamente verso il genere cantautorale. Di San Rocco al Porto ma piacentino acquisito come orgogliosamente ci tiene a precisare. Al suo attivo la partecipazione a diversi contest con il desiderio di portare i suoi pezzi disponibili sulle varie piattaforme.

Da San Donato Milanese arrivano gli Street Spirit con il loro Alternative Rock suonato da Enrico Fassi (Chitarra Elettrica), Vadim Anzante (Voce e Chitarra Acustica), Giovanni Micucci (Cori e Basso Elettrico) e Serena De Caro (Batteria). Una band sulle scene dal 2011 in prima battuta come duo acustico  per evolvere in band nel 2015 quando pubblicano il loro primo album di inediti, inciso e prodotto in modo autonomo e indipendente da etichette discografiche, che prende il nome MARGINALIA. Oggi come oggi sono impegnati nella produzione del loro secondo album.

All But face ovvero Fabio Riccò-voce, Andrea Chicchi-chitarr, Gianluca Bolzoni-chitarra, Matteo Losi-basi elettroniche (pc, scheda audio e synth), Andrea Eugenio Losi-batteria e pad elettronico. Il loro progetto è una sintesi tra il metalcore e la dubstep. Park, Bring Me The Horizon e Asking Alexandria son la fonte di ispirazione. Tre singoli al loro attivo: “Steel” nel settembre 2018, di “DarkAngels” nel gennaio 2019 e di “Broken Bridge” a Marzo sempre di quest’anno.

Wernicke Aphasia, altra band sulla scena da alcuni anni. Sara Polloni (voce principale), Santiago Pennini (voce, cori, Basso Elettrico), Davide Dameno (Chitarra Elettrica / Acustica, voce, cori) e Marcello Sartori (Batteria, cori). Forti dell’appartenenza ad altri gruppi di tutti i componenti, li accumuna la passione per il genere prog.

 

Espero
Espero