PcJazzFest: seconda settimana con un tourbillon di concerti, workshop e libri!

Oggi si entra nella seconda settimana degli eventi in programma nella 16° edizione del Piacenza Jazz fest. Si prospetta un tourbillon di eventi che spaziano dai concerti ai workshop financo alla presentazione di libri. Insomma ce n'è per tutti i gusti.

Al centro dell'attenzione sempre e comunque la musica e, come da imprinting del Jazz Fest, questa settimana attenzione particolare è destinata ai vincitori del trofeo Bettinardi 2018, il pianista Mattia Parissi e la cantante Manuela Ciunna che si esibiranno nel loro concerto Sabato 2 marzo al Milestone alle ore 21.15Mattia Parissi, un fulgido esempio di ottimo pianismo italiano presenterà il suo omaggio a Luca Flores. la cantante Manuela Ciunna si esibirà con un quartetto di ottimi musicisti: con un basso sintetizzato affidato alle sapienti mani del tastierista Seby Burgio, che si amalgama alla perfezione con i colori della chitarra di Paride Pignotti e l’impulso ritmico di Alessandro Marzi alla batteria. 

Ma andiamo per ordine perchè i concerti cominciano proprio domani sera, 28 marzo, al Dubliners Irish Pub, il locale che questa settimana ospita la rassegna "Piacenza Suona Jazz!". Di scena alle 21.30 Matt Chiappin con i suo quartettoMatt Chiappin, trombettista torinese, propone al Tuxedo il suo progetto che comprende soprattutto suoi brani originali che si muovono nell’alveo del miglior cool jazz con aperture al funk, sulle orme di musicisti quali Robert Glasper e Roy Hargrove. Questi brani sono stati anche incisi in un album uscito da poco intitolato “Sleepwalkers”.

Passiamo a sabato 2 marzo. Prima del concerto serale al Milestone come detto appena sopra, alla Galleria Ricci Oddi alle ore 17, Pino Ninfa presenterà il suo libro fotografico "Racconti jazz. incontri fotografici in 7/8". Oltre allo stesso Ninfa a parlare di questa sua opera, sorta di diario personale con gli incontri e le emozioni che hanno contribuito a creare la leggenda del Jazz, interverrà il musicologo Luca Bragalini. Ricordiamo che Pino Ninfa opera nell’ambito della fotografia di spettacolo e di reportage. Da tempo si occupa del recupero e della salvaguardia dell’ambiente, seguendo progetti di sviluppo delle popolazioni locali nelle foreste Africane e in Amazzonia. Particolare attenzione è riservata all’universo femminile e agli abusi di cui è spesso vittima. Ha realizzato progetti per il sociale in India, Nepal, Haiti, Sudafrica, Eritrea. Da anni sviluppa progetti sulla solidarietà con diverse ONG. Parallelamente all’attività di fotografo, Ninfa si occupa di didattica, tenendo workshop in Italia e all’estero.

Domenica 3 Marzo, è la volta del WorkShop e del concerto successivo. entrambi saranno a cura dell’Ivano Icardi Trio. Il Workshop con inizio alle ore 15 avrà titolo “Interplay, timing e groove” e prevede una quota d’iscrizione di 25 € (che diventano 15 € per gli allievi della MSOM e del Conservatorio “Nicolini”), il modulo è scaricabile sul sito www.piacenzajazzclub.it.
Al termine del workshop alle ore 18.00 il trio, che oltre a Icardi alle chitarre vede la presenza di Lorenzo Poli al basso e di Elio Rivagli alla batteria, terrà al Milestone un concerto aperto a tutti con ingresso libero e gratuito.

La settimana termina mercoledì della prossima settimana il 6 marzo con ancora un concerto della rassegna "Piacenza Suona Jazz!", questa volta al Tuxedo Beer House dove si esibirà a grande richiesta, Tiziano Chiappelli con il suo quintetto. Inizio del cocnerto ore  22.  Il concerto,  sarà un omaggio ai grandi autori della musica brasiliana e argentina rivisitata in una suadente originale chiave jazzistica, In pedana un bel quintetto capitanato dalla fisarmonica di Tiziano Chiapelli.  Insieme a lui suonano Alessandro Bertozzi al sax alto, Pino Bifano alla chitarra, Carmelo Isgrò al basso e Max Pieri alla batteria.

 

 

 

 

Mattia Parissi
Mattia Parissi