Profondo Giallo | A Musici per caso arriva Bologna Violenta

Meno 24 ore e poi partirà ufficialmente Profondo Giallo, il festival noir di Piacenza che si concluderà domenica 3 novembre dopo una lunga serie di eventi e appuntamenti.
Il primo in calendario di Aspettando Profondo Giallo, è in programma già venerdì alle 21.30 ai Musici per caso, il Dopolavoro ferroviario di Piacenza, che ospiterà il live di Nicola Manzan, in arte Bologna Violenta, con un set tutto incentrato sull’album del 2014 “Uno Bianca”.

Uno spettacolo che dal lato musicale possiamo descrivere come uno dei concept album più riusciti degli ultimi anni nel panorama italiano, fatto di chitarre distorte che sfiorano il metal e la noise music, e dall’altro, quello sociale e storico, come un ritorno sui fatti di sangue che hanno segnato la nostra regione dal 1987 al 1994.

Un live interamente dedicato a quel periodo che verrà ripercorso con le 27 tracce dell’album per 27 episodi di crimine commessi dalla banda dei fratelli Savi, e che sarà chiuso da un djset molto conosciuto a Piacenza, quello di Techfood.

Un evento che avrà un rimando diretto al terzo appuntamento di Aspettando Profondo Giallo, quello di martedì 29 novembre, al teatro San Matteo, dove alle 21 andrà in scena “Le buone maniere”, una rappresentazione teatrale portata in scena da Michele Di Giacomo, anch’essa interamente incentrata sui fatti della Uno Bianca.