Si riaccende il Lungo Po: Monster of Orzorock – Il Po ricorda. Parte II: line up

Ve l’avevamo promesso e siamo stati di parola, dopo la presentazione del triplice featuring che darà vita all’evento, non possiamo non parlare del succo di questa due giorni: la musica e le altre iniziative che si svolgeranno prima dell’inizio dei live, sia venerdì che sabato.

Se le iniziative extra-musica partiranno ben prima dei live, sarà dalle 21 che entrerà di scena la parte “suonata” dell’evento. Per l’apertura l’organizzazione ha scelto la matrice piacentina, infatti ci sarà prima il rock degli Otherside, seguito dalla virata punk, centrale in questa serata, dei Lawyer Beaters. Dopo di loro, il Po ci porta dalla bellissima Mantova i Thunder Bomber che vengono descritti come una band fuzz punk rock'n'roll e che scopriremo in diretta. Ultimi, ma solo in scaletta, un gruppo che invece conosciamo molto bene, i Bravi Tutti. La notte però non si chiuderà prima di un back to back tra Dj Uccelli e La Nuit.

Thunder Bomber

Seconda serata riparte con la prima di 3 proposte targate Orzorock Music: La Malora. Anche loro ormai, anche se piemontesi, sono quasi da considerare nostri concittadini data l’abitudine a portare il rock in terra piacentina. Altra band piacentina d’adozione sono White Mosquito che, come chi li ha preceduti, tornano da noi dopo l’ultimo Orzorock e lo fanno portando con l’ultimo album “Superego” che spazia partendo dalle base legata agli anni ’70 per arrivare fino all’ultima decade del millennio.

Per gli ultimi due gruppi, due scelte diverse. A sfondare la metà della line-up arrivano i Quiet Sonic, una band che proprio sui suoni anni ’90 ha trovato le motivazioni per dare vita al loro primo album omonimo, e poi rilanciare il progetto con il recentissimo singolo “Puma”.
La chiusura della parte band di questo Monster of Orzorock – Il Po ricorda, è in parte un ritorno a quello che ci prospetta, per quanto riguarda il suono, nella prima serata, infatti da Verona arriva il garage punk’n’roll dei The Brokendolls.

The Brokendolls

Finito qua? E no, perché è proprio qui che entra in scena il collegamento diretto con quello che sarà la parte Boschetto – XNL del prossimo Tendenze. Infatti nell’after concert troveremo due dj set ad accompagnare la chiusura dell’evento, quelli di Teeeeepeeeee e di Tincan, a cui si sommeranno i visual e i mapping di Rorschach - Visual Project.

Ma come detto, non ci sarà solo tanta musica, ma una serie di momenti correlati che faranno partire l’evento ben prima delle 21 e che daranno un tocco artistico a 360°. Su quest’ultima parte da vedere non ci saranno solo i visual del sabato notte, ma anche la performance che durerà due giorni di Filippo Garilli che realizzerà un disegno a tema ‘mostruoso’ sulla struttura a quattro piloni in cemento che campeggia sul lungofiume e poi lascerà a disposizione di tutti, i suoi spray per una prova creativa, e il sabato troveremo anche la mostra delle opere di Emilio Solenghi.

Sul lato ancora più pratico, sarete proprio voi a partecipare attivamente alle altre iniziative vivendo in prima persona il fiume con Paolo Michelotti e la Scuola Canottieri Vittorino da Feltre che ci condurrà in un affascinante viaggio alla scoperta della storia delle imbarcazioni fluviali e delle tecniche di voga, prima di vivere la meravigliosa esperienza di vedere la città dal fiume grazie alle navigazioni sul Po con il Gommone Club di Ezio Trasciatti. Sabato invece il tour sarà a 2 ruote con il bicitour Fiab alla scoperta dei luoghi più significativi del rapporto tra Piacenza e il suo fiume, seguendo il percorso 'Piacenza e il Po' sulla app 'Piacenza'.