SpazioDuel: premiazione ufficiale e arrivederci al 2018

Si è chiusa l’ultima pagina di SpazioDuel 2017 con la premiazione ufficiale di mercoledì sera, davanti al palco che ha ospitato le esibizioni nella tre giorni a Spazio2 del 16 – 17- 18 giugno. I vincitori, in ordine di “arrivo”, Te Quiero Euridice, True Skill e i Five Plus One sono stati protagonisti della consegna delle targhe.

Ad attenderli per la premiazione non c’erano solo i ragazzi di Sputnik, organizzatori dell’evento, e Stefano Sandalo e Valentina Pacella di Spazio2, ma anche il neo-assessore alle politiche giovanili Luca Zandonella e il suo predecessore, Giulia Piroli. Assessorato, quello alle politiche giovanili, sotto il quale è stata possibile la realizzazione dell’intero festival, grazie al finanziamento ottenuto dal Bando “Giovani Progetti 2016” del Comune di Piacenza e della Fondazione Piacenza e Vigevano.

Te Quiero Euridice

I 3 vincitori hanno rispecchiato quello che è stato il contest, ossia 3 giorni di suoni e generi diversi, alcuni tipicamente rock, altri con all’interno tinte più funky e anche, il secondo classificato ne è l’esempio, l’hip hop e il rap. Come hanno spiegato anche i ragazzi di Sputnik “C’è stato un innalzamento del livello qualitativo generale delle proposte insieme all’afflusso di pubblico. Il tutto, seguendo l’idea di base di SpazioDuel 2017, unendo ai nuovi talenti piacentini alcune proposte musicali già affermate nel panorama musicale italiano”.

True Skill

Dopo la premiazione ufficiale, testimoniata dalle foto (sopra e sotto), sono stati Zandonella e Piroli a chiudere l’incontro. Prima l’ex-assessore: “Sono molto felice di essere qua, perché qui abbiamo visto realizzato tutto il lavoro fatto in questi anni, sono felice anche per la presenza del nuovo assessore in modo che possa prendere li visione dei progressi realizzati a Spazio 2, un luogo con grandi potenzialità che speriamo si possano sfruttare maggiormente anche con l’arrivo degli ultimi finanziamenti richiesti, utili per la ristrutturazione del corpo centrale del complesso.”

Five Plus One

In seconda battuta, il nuovo assessore alle Politiche giovanili Luca Zandonella: “Come ho già dichiarato in un’altra occasione, i centri giovanili, specialmente in un momento come questo in cui spesso tanti ragazzi si rinchiudono in una stanza davanti ad un computer o con un telefono in mano, hanno la grossa funzione di aiutare questi giovani a sviluppare le proprie capacità e impegnarsi in prima persona. Per questo, luoghi come Spazio2, devono essere aiutati dal Comune nelle sue possibilità”.