Tutti al Don Orione! Sabato pomeriggio dalle 17 musica e beneficenza

Una line-up dalla lunghezza da festival quella della festa al Don Orione. Il nome dell’evento (che nel disgraziato caso che il tempo fosse brutto, si terrà all’interno nel campo sportivo. Ndr)  è allo stesso tempo un invito, infatti si chiama “Tutti al Don Orione” e concilierà tanta musica, fra djset e live, e beneficenza.

Questa sarà la terza edizione della festa organizzata da un gruppo di ragazzi della Val Tidone insieme al GS Orione e taberna Movida in favore dell’associazione Oltre l’autismo a cui andranno i ricavati di questa giornata a Borgonovo, che inizierà presto, già dalle 17, e ci porterà fino a notte. Ovviamente oltre alla musica, di cui vi parliamo appena sotto, troverete la parte bar ed una ampia proposta culinaria, passando dagli hamburger, al risotto, toccando i fritti, fino al Batarö.

E allora passiamo alla lunga scaletta di questo “Tutti al Don Orione”. L’inizio sarà ad opera della consolle del mitico dj Popi, che farà anche da jolly dell’evento perché ritornerà poi alle 20 e ancora in chiusura della serata. Dopo di lui arriva il primo live con la 31 band, un insieme di artisti provenienti da diverse esperienze musicali del pavese che porteranno suoni che passeranno dal jazz al rock fino allo swing.

Fattore Rurale

Attorno alle 19.20 sarà il momento dei Fattore Rurale. La band nata attorno a San Nicolò, capitanata dalla calda voce di Marco “Tiglio” Costa, torna a Borgonovo dopo il live della passata edizione con il suo folk-rock, con tracce di country, nato fra il Po e il Trebbia.
Dopo i “Fattore” arriva una delle band più conosciute del panorama piacentino, i Cani della biscia. Per loro le presentazioni sono superflue data la lunga serie di serate che ormai tutte le estati fissano in giro per la provincia di Piacenza (e non solo) portando i pezzi nostrani e ironici che ormai sotto i loro palchi, conoscono tutti a memoria. Stavolta però sarà un’occasione speciale perché insieme a loro salirà sul palco con un microfono in mano anche una figura molto conosciuta in Val Tidone, Gianni Maini.

Tutto l'evento

Dalle 21.20 inizia la tripletta conclusiva del “Tutti al Don Orione”. La apre il Betty Blue Trio che, reduce dalla serata in Sosteria di pochi giorni prima, porterà i suoni blues che li caratterizza.
Il penultimo gruppo mette al centro il rock di stampo anni ’70, loro sono i Nagual. Luca Sabia e Co. ormai li conosciamo bene, non solo per il numero di date che hanno inanellato negli ultimi mesi, ma anche per la scuola musicale che portano avanti, un rock deciso, dalle radici profonde, che continuano a riproporre con tanta energia. Vedi il loro ultimo album dal titolo “Tat tvam asi”.

Prima del ritorno, per l’ultima volta in questa serata, di dj Popi in consolle, arriva un gruppo molto apprezzato soprattutto in quel dell’OltrePo pavese, I Tri Urluc. Ormai da anni girano le varie feste portando quelle che loro definiscono come “canzoni d’osteria” a cui però si aggiungono anche pezzi del compianto Nanni Svampa e dei Gufi. Un finale fatto apposta per chiudere l’evento con una cantata e un brindisi (e magari anche un altro ancora. Ndr), sempre in nome della beneficenza.

I tri urluc