Un Natale tutto Orzorock al The Wall!

Anche per questo Natale non poteva mancare la serata di chiusura dell’anno di Orzorock Music, e allora ecco l’Orzorock XX Family Fest! Cambia la location, infatti stavolta si andrà a Montale al The Wall (di cui abbiamo parlato poco tempo fa con “Il capitano” Andrea Gherardi), ma non cambia la tradizione con una lunga serie di live tutti targati Orzorock Music.

Prima di andare su quello che ci aspetta in questa serata di Natale, parliamo di lunedì (lo precisiamo per quelli che, come noi, sotto le feste perdono il conto dei giorni. Ndr), non possiamo non toccare anche l’argomento video perché anch’esso sta diventando un punto fisso nelle serate natalizie di Orzorock. Stiamo parlando della premiazione del miglior videoclip di “Orzo” del 2017, di conseguenza non solo parte sonora ma anche visiva.

Chiusa parentesi video, passiamo al lato live. Come sempre quello che Gabi Finotti e Co. ci preparano per Natale, è un menù preparato con facce che conosciamo bene e nuove proposte del mondo Orzorock, e come spesso succede portando sul palco quello che di più fresco ha fornito l’etichetta gragnanese negli ultimi 12 mesi.

Quiet Sonic

Tralasciando alcuni ospiti a sorpresa che per adesso non siamo ancora riusciti a scucire ai ragazzi di Orzorock, sicuramente sul palco del The Wall troveremo in prima fila i Bravi Tutti che in questo 2017 ci hanno portato il loro ultimo “La loro ruota della sfortuna”, i Quiet Sonic che ci hanno sorpreso con l’uscita del singolo “Puma” in piena estate, poi i Nagual che in quest’anno hanno lanciato il loro Tat Tvam Asi.

Delates - Pic by Effetre Fotostudio

Ovviamente non solo queste 3 realtà saliranno sul palco del The Wall. Troveremo anche i Delates di cui stiamo ansiosamente aspettando il primo album dopo l’uscita del singolo “Unnatural”, poi avremo il progetto Stanza 249 in rappresentanza della costola piemontese di Orzorock Music, Alessandro Colpani con la sua proposta cantautorale che da pochi mesi ha trovato una vera e propria indicizzazione nelle produzioni Orzorock, e poi, ultimi ma non per ultimi, i My Dead Idols da Parma con il loro Alternative Metal e Metalcore con influenze Hard Rock e Punk.