Uragano Metal sulla festa di Giardini Sonori

Le previsioni sono attendibili, la tempesta perfetta avrà il suo epicentro a Giardini Sonori, alla Cavallerizza per intenderci, ed è prevista per questo sabato a cominciare dalle 19.
Una tempesta benevola, fatta di chitarre roventi e batterie a 200 bpm. 
“Questo strazio può essere tuo” è il titolo della festa che il collettivo Dappertutto ha “buttato in piedi” per Giardini Sonori, titolo che "suona"  provocatorio per gettare uno sguardo nel panorama del rock più estremo. 
Più che una festa, un  “Varietà” tardo-estivo di inviti molesti a danze scomposte. 
La traccia musicale fatta di suoni duri che traccia un filo diretto con il metal, il punk senza tralasciare una strizzatina d'occhio all’elettropunk.

Le scialuppe di salvataggio lanciate per trasportare i naufraghi sani e salvi saranno nell'ordine

Gli arottenbit, col loro electropunk gameboy da Milano. Esatto, gli stessi suoni che siamo stati abituati ad ascoltare negli anni 90 sulla “console” più amata di allora saranno ripresi e condensati. Il dio del Metal-8 bit griglierà il tuo nome.

Video: AROTTENBIT - LSDJ (Official Video)

 

I VISCERA/// psychedelic post-metal da Piacenza, 

Video: VISCERA/// - Über-Massive Melancholia [OFFICIAL VIDEO]

 

Krasue  no skills no-genre,  tre ragazza da Bologna meno una, che non fanno della musica una questione di genere. 

 

Mother hc alt-rock da Venezia. Sicuramente i suoni più melodici di tutta la serata. 

THØRN, black crust, Milano. Atmosfere che suona a cavallo del  hardcore-punk del grindcore e del  black meta liberamente ispirati e influenzati da gruppi come The secret, Trap them, Cursed, Suffer and Oathbreaker.

Rough Touch hc crossover metal da Ferrara.  Back to the future to the eighties

 

Rough Touch
Rough Touch