Fandujo

E-mail
Facebook
Soundscloud
Professionista

Fruzsina László, saxofoni
Pierpaolo Palazzo, chitarra
Germán Montes de Oca, cajon e percussioni

Fandujo Trio internazionale (Ungheria-Italia-Messico) formato nel 2014 dall’incontro di tre musicisti provenienti da culture e formazione musicale solo apparentemente lontane e diverse accomunati dal medesimo intento di rielaborare e contaminare differenti generi musicali.
Affrontano un repertorio abbastanza ampio al confine tra tradizionale (turco, klezmer e balcanico) e colto ( B. Bartók) oltre che completamente originale. Il Crossover e la costante ricercatezza ritmica caratterizza la loro musica e ne fa la  cifra stilistica principale. Il Trio Fandujo si è già esibito in diversi festival e manifestazioni ricevendo sempre ampi consensi e apprezzamenti di critica e pubblico

Fruzsina László.  Fruzsina László Nata a Budapest (Ungheria) nel 1983, studia presso il Conservatorio “Egressy Béni” di Budapest dove consegue il Diploma di musica in saxfono classico nella classe di Levente Puskás. Prosegue gli studi presso la Facoltà di musica dell’Università di Debrecen dove nel 2010 consegue la Laurea triennale in saxofono classico col massimo dei voti e la lode. Nel 2012 consegue il Diploma accademico di II livello in saxofono classico (indirizzo solistico) nella classe del M° Mario Giovannelli presso il Conservatorio ‘Giuseppe Nicolini’ di Piacenza con votazione 110/110 e lode. In qualità di allieva effettiva ha partecipato alle masterclass dei maestri Leo Pupis (Conservatorio di Ljubjana) Levente Puskás (Facoltá di Musica dell’Universitá di Debrecen, Budapest Saxophone Quartet) e Christian Wirth (Conservatorio Maurice Ravel di Parigi). Nel 2011 vince una borsa di studio per ‘Talenti Klassz 2011’, che le ha permesso di esibirsi come solista nella Fantasia di Heitor Villa-Lobos con l’Orchestra Sinfonica 'Concerto Budapest'. Nello stesso anno vince un premio al concorso per la Borsa di Studio della Banda Civica di Soncino. Ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica 'Óbudai Danubia' presso il Teatro Nazionale Ungherese, con l’Orchestra di Fiati di Mór (Ungheria) e l’Orchestra di Fiati di Kiskunfélegyháza (Ungheria) vincendo il primo premio nella categoria Eccellenza al ‘Concorso Bandistico Internazionale in Valle d’Aosta’ nel 2008 e il primo premio al festival internazionale Zenit 2009 a Békéscsaba. Ha collaborato anche con l’Orchestra di fiati dell’Universitá di Debrecen, con l’Orchestra di Fiati del Conservatorio Nicolini di Piacenza e il Corpo Bandistico Città di Cremona. Tra il 2010 e il 2012 ha suonato con l’Ensemble di sassofoni del Conservatorio di Piacenza sotto la direzione di Mario Giovannelli, tenendo concerti in Italia e all’estero (Ljubjana, Padova, Brescia) Si è esibita in contesti cameristici in diverse manifestazioni (Venerdì Piacentini; Domenica Insieme nella Biblioteca Passerini-Landi; Il Conservatorio e la città; Estate Culturale a Piacenza, Maestri di vita, modelli di vita; Notte Blue,Settimama della Cultura di Piacenza, Sabati del Conservatorio di Padova, Concerti alla Corte ‘ La Faggiola’, Blue Notte di Piacenza, SuonINforma). In campo didattico si è formata con il metodo Kodály. Oltre ad aver insegnato lingua inglese, è stata supplente del Professore Levente Puskás presso il Conservatorio ‘Egressy Béni’ di Budapest. Attualmente insegna saxofono presso l’Associazione Musicale Mikrokosmos. È cofondatrice dell’ensemble ‘Conch’e nota’ (repertorio jazz-swing). Da sempre interessata anche alla musica di matrice non colta, è cofondatrice del ‘Fandujo Trio’ (world music) con cui esplora e ricrea brani della tradizione ungherese, turca e dell’area balcanica.

Pierpaolo Palazzo Inizia lo studio della chitarra all’età di sette anni sotto la guida del M°Carlo Ostuni. Nel 1998 è stato ammesso al Conservatorio "Gesualdo da Venosa" di Potenza, dove ha studiato con il M° Giuseppe Pepicelli; Si è diplomato presso il Conservatorio "R. Franci" di Siena sotto la guida del M° Duccio Bianchi. Ha  partecipato in qualità di allievo effettivo a corsi di perfezionamento con i Maestri O.Ghiglia, Marcin Dylla,  P.Pegoraro, A. Tallini, S.Viola, E.Segre. Ha inoltre partecipato a masterclass tenute dai maestri F.Baldissera ( repertorio vihuelistico), duo Maccari-Pugliese ( prassi chitarristica romantica), N.D’Angelo ( tecniche di improvvisazione) e a lezioni di metodo Feldenkrais con il M° G.Pepicelli. Ha conseguito la laurea in Scienze, Storia e Tecnica della Musica presso la facoltà di Lettere e Filosofia di Roma Torvergata discutendo una tesi in etnomusicologia con il prof. Giorgio Adamo dal titolo Ninne nanne nelle registrazioni di De Martino in Basilicata (1954-55) – Trascrizioni ed Analisi. Ha conseguito il diploma accademico di II livello in didattica della musica presso il conservatorio "G. Nicolini" di Piacenza discutendo una tesi dal titolo Le pratiche di improvvisazione come strategia di apprendimento con il M°Giuseppe Pepicelli. In tal modo si è abilitato  all’insegnamento della chitarra nelle scuole medie ad indirizzo musicale. Ha eseguito concerti al Teatro Stabile di Potenza, presso il Museo Civico di Siena, al Teatro “G.Verdi" di Piacenza ". Ha collaborato stabilmente con  l’orchestra  a  plettro  "Luigi Cremona". Ha suonato in duo con il chitarrista paraguayano Diego Guzman ed  è membro  del  quartetto di chitarre “Exsacorde” di Piacenza con il quale ha avuto modo di collaborare con il mezzosoprano A.M.Chiuri e il compositore G.Biberian e affrontare il repertorio contemporaneo dedicato alle sei corde. Suona in duo( “Duo Balkania”) con il clarinettista Darko Jovanovic con il quale ha avviato un progetto originale dedicato alla musica serbo-macedone. E’ cofondatore  dell’ensamble “A postivo” . Insieme alla clarinettista Clara Justel è’cofondatore del “Duo Eerion”. Da sempre interessato al repertorio al confine tra colto e popolare è cofondatore del  “Fandujo Trio” ”( world music) con cui esplora e ricrea brani della tradizione ungherese, turca e dell’area balcanica.  Ha insegnato esecuzione ed interpretazione chitarristica presso il Liceo musicale “Carlo Tenca” di Milano presso la scuola di musica "Bottega d’Orfeo" di Roma, l’Accademia “F.Gaffurio” di Lodi, la scuola media statale ad orientamento musicale “Griffini” di Casalpusterlengo, la scuola comunale di musica “M.Mangia” di Fiorenzuola. Attualmente insegna presso il liceo musicale IIS “Stradivari” di Cremona. Suona chitarre dei liutai Gioachino Giussani e  Masaru Kohno.

Germán Montes de Oca  Nato a Toluca (Messico) nel 1977 studia batteria presso la “Escuela de Bellas Artes” della sua città natale nella clase del M° J. Araujo. Dal 2001 al 2005 continua gli studi presso l‘Accademia de Música“Fermatta”(D.F-México) perfezionandosi con i maestri Javier Sosa, F.Cocho e P.Galindo con i quali ha modo di approfondire la música popolare contemporanea. Dal 2005 al 2009 è stato batterista del gruppo reggae “Congal Tijuana” con il quale ha intrapreso un’intensa attività concertistica. Nello stesso periodo affianca all’attività di musicista quella di assistente di produzione e logistica di palco per il Festival Jazz e Rock “Metepec Canta”. In qualità di Produttore del “Festival Internacional Quimera 2006” ha organizzato e gestito  86 concerti, 10 opere teatrali, 7 spettacoli di danza classica e popolare, 6 presentazioni di libri e svariate attività culturali.  A Toluca( Messico) è stato nel 2010-2011 batterista e cofondatore del gruppo “El Laberinto del Caos”( Jazz-Funk) e membro del settetto e quartetto Jazz di Lito Santos. Trasferitosi in Italia definitivamnete fonda il gruppo“Mi Fa Soul”( funk-soul ) e si esibisce come Cajonero con il trio acustico “Controtempo”.  Attualmente in qualità di percussionista è membro del “Fandujo Trio” di cui è anche coofondatore

 

 

 

Photogallery

Non ci sono photogallery per questo contenuto

Video del Musicista