Cerea Edoardo

E-mail
Sito-web
Facebook
Youtube

Edoardo Cerea, dopo una lunga esperienza da interprete in varie band rock e r&b, debutta come autore nel 2004 con l’album "Come se fosse normale" prodotto artisticamente da Mario Congiu. Quest’opera prima è il risultato del curioso incontro, avvenuto nel 1999, fra l'universo musicale "americano" di Cerea e quello letterario più "italiano" di Marco Peroni, l'autore di tutti i testi delle canzoni. Da qualche anno Cerea è anche la voce del fortunato tributo a Luigi Tenco "L'aria triste che tu amavi tanto" , uno spettacolo allestito da Renzo Sicco per la prestigiosa compagnia torinese Assemblea Teatro. Di questo spettacolo sono stati realizzati due CD: il primo di questi ne porta il titolo ed è nato dalla collaborazione fra Assemblea Teatro e la casa discografica Mescal. Il 29 gennaio 2008 esce nei negozi ed anche in distribuzione digitale "Disperanza", il nuovo disco di Edoardo Cerea, scritto ancora a quattro mani con Marco Peroni e artisticamente prodotto da Mario Congiu. L’album getta uno sguardo sul mondo della cosiddetta “Generazione 1000 euro”: nelle tracce del disco incontriamo desideri e paure di questa generazione, in costante oscillazione tra luce ed ombra. non ci sono medicine da proporre, né consigli da dispensare: con le armi della canzone, semplicemente si racconta ciò che succede nelle teste, nei cuori, nelle stanze, nelle auto, nei bar frequentati dai loro personaggi... fra speranza e disperazione, ironia e rabbia. Nel giugno 2010 prende vita l'idea di realizzare un progetto acustico in trio e, quello che in un primo tempo doveva essere un semplice demo, visto il risultato artistico durante le registrazioni, diventa un vero e proprio album "Edoardo Cerea acoustic trio"! Il disco contiene 6 brani già editi nei due cd precedenti totalmente rivisitati e 2 pezzi inediti: Tributeband e É me che vuoi. il lavoro è completamente autoprodotto e arrangiato da Edoardo Cerea con la collaborazione di Alex Carreri al contrabbasso e Paolo Codognola alla chitarra acustica e mandolino. Nell’autunno 2011,in occasione del 150enario dell’unità d’Italia e considerando che Piacenza (detta LA PRIMOGENITA) è stata la prima città ad aderire, su iniziativa del comune sono stati invitati 8 cantautori piacentini a scrivere un brano che abbia un riferimento storico su PIACENZA PRIMOGENITA ma in epoche diverse.Edoardo Cerea ha scelto di comporre una canzone ispirandosi alla storia del partigiano Lino Vescovi (detto IL VALOROSO).Il titolo del brano è appunto IL VALOROSO. Tante nuove canzoni sono già pronte in attesa di capire in che direzione andare per dare loro il vestito, la forza e la libertà che meritano!

Photogallery

Non ci sono photogallery per questo contenuto