Enerbia

E-mail
Sito-web
Facebook
Youtube

Enerbia è un gruppo che sfugge alle etichette e alle classificazioni di genere musicale. Convergono infatti in Enerbia musicisti dalla formazione ampia e differenziata , impegnati in progetti che spaziano dalla musica tradizionale e popolare alla musica antica , dalla ricerca etnomusicologica all’arte contemporanea .
Nel campo della musica popolare , Enerbia è principalmente legato alla valorizzazione del repertorio musicale chiamato delle“ Quattro Province” : il corso del fiume Po tra Lombardia ed Emilia è la porta settentrionale di un territorio che prosegue poi nelle valli appenniniche , prima dolci e poi selvagge, i “ luoghi non giurisdizionali “ cantati dal poeta Giorgio Caproni, fino ad unire la Pianura Padana al Golfo del Mar Ligure . In queste zone di confine tra le province Pavia (Lombardia), Alessandria ( Piemonte ), Piacenza (Emilia-Romagna ) e Genova ( Liguria ) si è conservata nel corso dei secoli una tradizione musicale ricchissima fatta di canti, strumenti, danze. Questo repertorio è uno dei grandi amori di Enerbia , quello che tiene insieme le varie anime del gruppo, quella più popolaresca e quella più legata alla tradizione colta.
L’ultimo CD del gruppo dal titolo PER VIAM è esemplare di questa ricchezza di approccio. Un viaggio musicale sull’Appennino dove risuonano canti d’amore profano con fisarmonica e chitarra ma anche antifone medievali con arpa e salterio dal Monastero di Bobbio.
Il mondo del cinema ha accolto negli ultimi anni molti lavori di Enerbia.
Nella colonna sonora de “ I cento chiodi” di ERMANNO OLMI, sono presenti due brani eseguiti da Maddalena Scagnelli . Si tratta di due struggenti valzer popolari
( “ Il valzer dei disertori “ ed “ E c’era una ragazza”) che nel film connotano la figura femminile e il suo turbamento amoroso. Il film è stato presentato al Festival di Cannes 2007.
GIUSEPPE BERTOLUCCI ha invece utilizzato brani tratti dal Cd “ Così lontano l’azzurro” nel documentario televisivo con Edmondo Berselli “ Un paese chiamato Po” trasmesso da Rai Due nel 2009 e successivamente da RAI 5.
Nel film“ Sorelle Mai ” di MARCO BELLOCCHIO, presentato al Festival del Cinema di Roma nel 2006, è utilizzato il brano “ Partirò farò partenza” cantato da Maddalena Scagnelli e Donatella Finocchiaro.
Il gruppo è stato anche ritratto da PAOLO RUMIZ, reporter e scrittore di viaggio, editorialista del quotidiano La Repubblica, nel suo libro “ La leggenda dei monti naviganti” (Feltrinelli Editore) che raccoglie uno straordinario reportage dedicato all’Appennino italiano.
Nel 2012 , con le voci recitanti di MICHELE SERRA e GIOVANNA ZUCCONI , il gruppo ha presentato il recital di poesia e musica “ Così lontano l’azzurro “, dedicato al poeta Giorgio Caproni nel centenario della nascita, nei più importanti festival culturali italiani tra cui MITO .
La musica, il canto e la danza segnavano e segnano i momenti più importanti della vita delle genti dell’Appennino: il fidanzamento, il matrimonio, la gioia del ritorno della stagione primaverile, le feste nelle notti d’estate, le nascite e le morti .La ricchezza e la bellezza di questo repertorio, la sua struggente vitalità, rivivono nell’esecuzione e nel lavoro di appassionata ricerca di “Enerbia”: antiche danze a cerchio come la Giga e la Piana si intrecciano con i canti struggenti, solistici e corali, che ancora oggi risuonano nelle vallate più nascoste
Il gruppo è formato da Maddalena Scagnelli, voce , violino e salterio , che cura anche l’arrangiamento e la ricerca musicale sui brani ; Franco Guglielmetti alla fisarmonica ; Gabriele Dametti al piffero , Massimo Visalli alla chitarra , Claudio Schiavi al contrabbasso.
Molti musicisti collaborano stabilmente con il gruppo tra i quali Adriano Sangineto all’arpa gotica, Matteo Dorigo alla ghironda , Davide Confalonieri al contrabbasso.
Nel Febbraio 2008 il gruppo è stato invitato a Roma, nella manifestazione promossa dall’UNESCO e dal Ministero dei Beni Culturali “ L’Italia delle tradizioni” dedicata alla valorizzazione del patrimonio culturale tradizionale.
Il gruppo è stato ospite musicale in importanti media radiofonici quali Radio Tre Rai e Radio della Svizzera Italiana. Innumerevoli sono state le partecipazioni ai Festival letterari e musicali, quelle nei programmi della televisione italiana pubblica e private, le collaborazioni con le Università italiane , le istituzioni culturali e quelle museali tra cui ricordiamo la storica collaborazione con il Museo Ettore Guatelli .
Sempre nel 2011 è stato riconosciuto come gruppo di interesse nazionale per la ricerca sulla musica tradizionale nell’ambito delle Celebrazioni del 150 ° anniversario dell’Unità d’Italia e ha presentato il recital dedicato al repertorio Risorgimentale “Partire partirò”.
DISCOGRAFIA
Tribù italiche Emilia Romagna – EDT
Las Musicas de Italia – FNAC ESPANA ( compilation)
Così lontano l’azzurro - EDT
Soffi d’ancia - Radici Music Records ( compilation)
La Rosa e la Viola - Vie del Sale
Per Viam - Viaggio d’inverno - Le Vie del Sale
WWW.ENERBIA.COM
WWW.YOUTUBE.COM/USER/ENERBIA

Photogallery

Non ci sono photogallery per questo contenuto

Video del Musicista

Altri Musicisti del genere