Marenghi Riccardo

E-mail
Sito-web
Facebook
Youtube
Professionista

Batteria, percussioni africane, latine, medio orientali; nel tempo non ho mai perso la voglia di migliorare la mia performance con tutti questi strumenti. Grazie a Roberto Faenzi, Francesco di Lenge, Biagio Coppa, Fabio Sacconi, Giancarlo Boselli, Dramane Konate, Luis Ernesto Gomez, William Richart Cardoso, e a tutti gli artisti con cui ho suonato. Tre anni fa mi sono trasferito a Istanbul e qui continuo la mia “missione”: far vibrare i miei tamburi e i miei piatti.
Scopro la batteria all’età di sedici anni, come autodidatta, dedicandomi all’impostazione di base e allo studio della tecnica sullo strumento; i primi studi sono orientati alla musica rock e affini, grande passione di quel periodo.
Ben presto la curiosità e la partecipazione ad un seminario del maestro Dave Weckl mi portano ad allargare i miei interessi ad altri generi musicali ( funk, jazz, fusion ) decidendo quindi di affidarmi ad un buon maestro per l’acquisizione di solide basi strumentali.
Sotto la guida del maestro Roberto Faenzi perfeziono l’impostazione sullo strumento con grande attenzione allo studio della biomeccanica e al “balance” dinamico/timbrico. La tecnica delle mani, lo studio dei “rudiments” americani, l’interpretazione di partiture in idioma jazz attraverso il metodo di Alan Dawson e la coordinazione dei 4 arti negli stili di derivazione africana diventano gli argomenti principali di questa fase evolutiva che mi porterà alla ricerca e allo sviluppo di un mio vocabolario espressivo.
Frequento il C.E.M.M. (Centro Educativo Musica Moderna ) di Milano all’interno del quale approfondisco il mio bagaglio di conoscenze teoriche, abilità tecniche ed espressive sul drumset nei vari stili musicali di matrice afro-americana sotto la guida di Francesco DiLenge (metodo Berklee college)
partecipo ad un progetto triennale di musica d’insieme sotto la guida del sassofonista, compositore e improvvisatore Biagio Coppa
studio “rhythmic linear composition” con particolare riferimento all’idioma ritmico africano e afro-americano.
allargo i propri interessi musicali allo studio delle percussioni afro-cubane, mediorientali, sudamericane (congas, darbuka, cajon peruviano, frame drums ecc.) esplorando le possibilità espressive offerte da tali strumenti.
Mi reco per due volte in Africa (Burkina Faso) nel 2008 e nel 2010 con il maestro Dramane Konatè per stages intensivi di specializzazione in percussioni dell’africa occidentale (djembe e dunduns).
Dal 2010 vivo a Istanbul, città incredibile, dove collaboro con tanti artisti (La Descarga, William Cardoso, Kaan Mete, Dort Vokal, For Ensemble, Bilal Karaman, Onder Focan, Cindy Scott, Chris Bennett, Katia Werneck ecc.) sia in registrazione che dal vivo, continuo la mia attività di insegnamento sia individuale che di gruppo e porto avanti la mia “missione” nel mondo del ritmo e della musica.

Master classes e workshops:
Dave Weckl (drum set), Skip Hadden (drum set), Claudio Fasoli (jazz ensemble), Giovanni Tommaso e Franco D’Andrea (jazz ensemble), David Friesen (bass and drums jazz timekeeping), Billy Cobham (drum set), Ralph Alessi (improvisation is conversation), Antonio Di Stefano (biomeccanica per musicisti), Ian Paice (rock drumming), Mamadou Camara (djembè e dun duns, percussioni dell'Africa occidentale), Ralph Alessi, Matt Mitchell, Drew Grass, Tom Rainey (improvvisazione free), Bruce Becker (perfezionamento tecnico, metodo Freddie Gruber), Katie Duck e Thomas Lehn (improvvisazione free), Dramane Konate (djembè e dun duns, percussioni dell'Africa occidentale), Eddie Prevost (improvvisazione free), Fadouba Oulare (djembe).

 

Photogallery

Non ci sono photogallery per questo contenuto