Orchestra luigi Cremona

E-mail
Facebook
Non professionista

L'’orchestra nasce ad Agazzano, piccolo paese ai piedi delle colline Piacentine, nel mese di aprile dell’anno 1973 e prende il nome dal maestro fondatore Luigi Cremona, grande appassionato di musica.
L’orchestra è formata da 20 esecutori, l’organico di base è composto principalmente da strumenti a plettro (mandolino, mandola e mandoloncello) ed a pizzico (chitarra e basso).
In particolari occasioni si aggiungono altri strumenti quali gli archi, la fisarmonica, le percussioni, la chitarra elettrica, il vibrafono e la voce. L’orchestra ha sede nel palazzo comunale di Agazzano ed è diretta da Carlo Pisani.
L’orchestra nasce ad Agazzano, piccolo paese ai piedi delle colline Piacentine, nel mese di aprile dell’anno 1973 e prende il nome dal maestro fondatore Luigi Cremona, grande appassionato di musica.
Severino, così era conosciuto in paese, iniziò suonando il contrabbasso con un’orchestrina sulle balere, studiando musica da autodidatta per poi approdare agli studi accademici presso il Conservatorio di Parma.
Negli anni successivi la sua grande vivacità intellettuale lo portò ad interessarsi ad altri strumenti quali il clarinetto, la fisarmonica, la chitarra e sopratutto il mandolino, strumento, quest’ultimo, che lo appassionò in modo particolare ed al quale dedicò buona parte della sua vita musicale.
Con grande generosità, insegnò per due decenni, i primi rudimenti dello strumento ad un centinaio di giovani, creando dal nulla una vera e propria orchestra a plettro formata da mandolini, mandole, mandoloncelli, chitarre e basso.
Inizialmente l’orchestra trova ospitalità presso la scuola elementare di Agazzano che mette ha disposizione un’aula al primo piano.
L’archivio musicale è composto di circa 500 brani , un patrimonio che comprende diversi spartiti di musica originale per orchestre a plettro dei primi anni del 1900.
Nel 1987 l’orchestra è stata selezionata per rappresentare l’Italia al festival internazionale Europeo che si è tenuto a Remiremont in Francia.
Oltre 200 concerti sono stati eseguiti da quel mese di aprile dell’anno 1973 ad oggi, ricordiamo, tra gli altri, la partecipazione alla rassegna nazionale di Sorrento ed al Festival Italiano di Varazze.
Dopo la morte del fondatore avvenuta nel maggio del 1990, la direzione passa al maestro Sandro Soncini, abile chitarrista e didatta che con grande impegno e coerentemente con la tradizione dello strumento a pizzico tiene alto il nome dell’orchestra per tutti gli anni novanta.
Dal 2001, il nuovo direttore Carlo Pisani, mantenendo una continuità con le intuizioni del fondatore (geniale artigiano e sperimentatore), affianca ai plettri tradizionali anche altri strumenti quali le percussioni, il basso e la chitarra elettrica, gli archi, la fisarmonica, il vibrafono e la voce.
Con un organico così flessibile ha quindi la possibilità di sperimentare molteplici combinazioni timbriche mediante arrangiamenti originali dedicati.
Nell’anno 2003 finalmente dopo tanta attesa, grazie all’Amministrazione Comunale di Agazzano ed in particolare all’impegno dei Sindaci Domenico Ferrari e Lucia Bongiorni, l’orchestra ha una propria sede ubicata al secondo piano del palazzo comunale.
Nel biennio 2004 – 2005, l’orchestra collabora con il fisarmonicista francese Jean Marc Fabiano (campione mondiale di fisarmonica) realizzando un programma interamente dedicato al compositore Astor Piazzolla, presentato in anteprima al Valtidone Festival 2005, manifestazione di rilevanza internazionale.
Nell’anno 2006 al concerto di fine anno in Agazzano, l’orchestra presenta il suo primo CD registrato presso l’Elfo Studio di Alberto Callegari
Attualmente l’orchestra è formata da 20 esecutori, l’organico di base è composto principalmente da strumenti a plettro

Photogallery

Non ci sono photogallery per questo contenuto

Video del Musicista

Non ci sono video per questo musicista