VideoTime: Cocò é "Happy" nel suo nuovo singolo

 

Non stiamo qua a ripetervi (ancora una volta) la continua produzione che sforna il mondo rap e hip hop di Piacenza, quindi oggi andiamo dritti al pezzo. Per la prima volta parliamo di Cocò, uscito da poco con un nuovo singolo, e che abbiamo cercato per dirci qualcosa su di lui e sul pezzo dal titolo “Happy”.

Per prima cosa vorrei chiederti un po’ di informazioni dato che è la prima volta che scriviamo di te.

Mi chiamo Augusto Ponziglione in arte “Cocó”, sono nato a Napoli e mi sono trasferito a Piacenza all’età di 6 anni, ora ho 22 anni e lavoro da quando ne ho 17. Ho iniziato a scrivere i primi testi all’età di 16 anni, all’inizio come sfogo, non prendendola per niente come una cosa seria, ma poi con passare dei mesi ho provato a mettere i pensieri sopra a delle strumentali. Così è arrivato il primo progetto ufficiale, cioè con annesso videoclip su YouTube, nell’aprile del 2017, e da allora si può dire che non ho più abbandonato la musica. Ho vissuto un periodo difficilissimo, lavorando in cantiere uscivo di casa alle 5.30 di mattina per tornare alle 7 di sera, e questo mi ha sempre portato a ridurre il tempo da dedicare alla musica, infatti quando ho capito che con la musica si poteva lavorare a livello alto, ho deciso di cambiare lavoro, ora sono in fabbrica a farmi le mie 8 ore ma almeno alle 5 sono a casa e posso lavorare alla mia musica. A novembre 2017 ho partecipato ad un contest di brani targato Honiro a Roma, arrivando primo su 76 partecipanti, e quello è stato il giorno in cui ho capito che nella mia vita volevo solo fare musica, per me e per la gente che mi seguiva.

Arriviamo al brano. Come è nato “Happy”? e poi, fa parte di un lavoro più grande o sono previste altre uscite a breve?

Il singolo Happy è nato quest’estate, dal nulla, avendo sentito una strumentale su YouTube che mi aveva ispirato in una maniera incredibile, mi sono messo subito a scrivere e la sera stessa sono andato dal mio produttore, Raph, per proporgli il progetto. Appena lo ha sentito è saltato dalla sedia ridendo, dicendo che questo poteva essere il nostro trampolino di lancio, ed in effetti è il pezzo con più successo fin ora. Un progetto chiuso in 2 settimane, passando per 3 studi di registrazione diversi, perché cercavamo qualcosa di perfetto

In ultimo, scrivendo per la prima volta della tua musica ti chiedo: a chi ti rifai nel panorama rap hip hop?

Sono cresciuto ascoltando artisti come Salmo, Emis killa, i Club Dogo, passando per Tiziano ferro e Jovanotti. Il mio obiettivo è di non assomigliare a nessuno e di creare un qualcosa che quando parte la canzone la gente riconosca che sono io. Lo so. La strada è lunghissima, ma mai come ora ho intenzione di percorrerla tutta anche con i gomiti per terra.

 

Genere musicale: 
Musicista: 
Luogo: