VideoTime e intervista a Delfo per il suo "Sempre da me"

 

Un nuovo brano ed un nuovo modo di dargli vita anche dal lato visivo. Questo è il nuovo singolo di Delfo che si intitola “Sempre da me” che a differenza degli altri suoi prodotti, e della maggior parte dei video, è diventato clip in formato cartone animato grazie al lavoro di Lorenzo Di Bartolomeo.

Un pezzo che però, come ci sta per spiegare lo stesso Delfo, a differenza di come siamo abituati quando si parla di cartoni animati non trasmette un messaggio infantile e divertente ma anzi, uno maturo e crudo.

Il testo è forte e chiaro e ti vorrei chiedo: parla del passato è un sentimento che invece ritorna?

Parla di un momento particolare del passato che però si ripropone nel presente quando mi trovo in compagnia di persone molto diverse da me o con cui c’entro realmente poco. Per assurdo mi capita di sentirmi solo… in mezzo alla gente.

C’è qualcuno in particolare che dovrebbe sentirsi chiamato in causa?

No, non mi riferisco a nessuno in particolare. La mia era una condizione generale. In più non è detto poi che sia sempre e solo colpa degli altri. So soltanto che “il peggio spesso l’ho affrontato sempre da me…” e probabilmente in parte è stato anche giusto così.

Domanda “tecnica” data anche la particolarità del video: perché hai scelto di fare un video cartonato? E poi, cosa ci dici su Lorenzo Di Bartolomeo?

Intanto che Lorenzo ha fatto un lavoro fantastico. Era molto rischioso giocarsi la carta del “cartone” su un brano che parla della solitudine. Lui è stato bravissimo perché tendenzialmente quando si parla di cartoni animati si pensa subito ad un prodotto per bambini e invece questo non lo è affatto. Per quanto mi riguarda invece è sempre stato un mio sogno realizzare un video così e quando notai i lavori di Lorenzo su internet lo contattai subito inviandogli qualche mio brano. Come spesso accade nelle collaborazioni si parte sempre da un fattore di stima reciproca.

Al termine del video c’è una citazione di Bernardo Bertolucci. Come mai questa frase in particolare?

La frase di Bernardo Bertolucci è la luce in fondo al tunnel. Vuole significare che la solitudine non ha sempre lati negativi. Ho voluto lasciare un messaggio di speranza alle persone che come me hanno provato la sensazione di sentirsi soli davvero.

L’ultimo video vero e proprio era stato “Troppo presto” e il successo lo conosciamo. Da questo “Sempre da me”, ti aspetti una risposta come quella?

Mi aspetto una risposta maggiore poiché la novità del cartone animato farà parlare e incuriosirà parecchio. “Sempre da me” è più profonda e penso che molti ragazzi possano immedesimarsi in quel che racconto.

In chiusura possiamo aggiungere che YouTube non sta aiutando nella divulgazione…

Si sono piuttosto allibito. YouTube Italia ci ha limitato la divulgazione e la promozione del video per “contenuti scioccanti”. Al momento abbiamo dovuto oscurare alcolici fumo e piccole scene che reputo davvero innocue visto che il brano serve appunto a sensibilizzare il tema della solitudine e della depressione e non di certo a promuovere cattive compagnie o strade sbagliate. Se pensiamo a quel che giornalmente vediamo in televisione o su YouTube stesso (ad esempio il lato B di Elettra Lamborghini che twerka per tutta la durata del suo ultimo videoclip) penso che la loro decisione sia stata un’esagerazione

Genere musicale: 
Musicista: