Not Moving LTD | Un nuovo capitolo con “Love beat”. Album e singolo

291

Tornano con un nuovo album i Not Moving. La storica band dopo una lunga serie di live, ora è fuori con il nuovo album “Love beat!

Prima li abbiamo ritrovati sui palchi e ora anche con un nuovo album appena lanciato e subito anche in formato video. Loro sono i Not Moving, e il nuovo prodotto musicale, 9 tracce che non tradiscono la storia della band, si intitola Love beat. Proprio la canzone che dà il titolo all’album è quella che è stata scelta per il video.

Not moving LTD
La copertina di Love Beat. Cliccate sull’immagine per ascoltare l’album

Nuovo corso ma stesso rock: i Not Moving e il loro Love beat

Come detto il nuovo album della band formata da Rita Lilith Oberti, Antonio Bacciocchi, Dome La Muerte e Iride Volpi (la new entry di questa nuova stagione del gruppo) da subito non ha tradito i fans storici.

Giusto il tempo di lanciarlo e i Not Moving sono subito passati al primo video estratto dall’album. Parliamo di Love beat, brano che dà il titolo a tutto il lavoro, che così ci hanno raccontato direttamente attraverso le domande che gli abbiamo posto.

L’album arriva dopo un lunghissimo numero di live. Come e quando nasce?

Durante il buio periodo del lockdown, quando abbiamo incominciato a scambiarci, via Skype, riff di chitarra, melodie vocali, testi, idee per nuovi brani. Inizialmente non avevamo neppure pensato all’ipotesi di un album ma alla fine con un po’ di materiale che ritenevamo valido a disposizione, abbiamo deciso di registrare un nuovo lavoro.

La vostra storia è ultraquarantennale (anche se a vedervi sul palco, non si direbbe), come siete evoluti nel tempo per arrivare a quelli che siete ora?

Io, Rita e Dome abbiamo continuato a suonare dopo lo scioglimento a fine anni 80, facendo ognuno esperienze diversissime, esplorando nuovi suoni e generi (Lilith con dischi blues, folk, canzone d’autore italiana, Dome addentrandosi nella psichedelica e perfino nello ”spaghetti western sound”, io con il Link Quartet nell’acid jazz). Ma abbiamo mantenuto forte il legame con il rock ’n’ roll/punk delle origini. Quando ci siamo ritrovati abbiamo portato tutto questo nella nuove esperienza.

Tra i cambiamenti c’è sicuramente Iride che da un po’ di tempo si è aggiunta a voi 3. Come è stato il suo inserimento e il suo ruolo anche nella parte di creazione dei nuovi brani?

Ha portato tantissima freschezza. E’ nata l’anno in cui ci siamo sciolti, 1988, suona benissimo la chitarra, ha un gusto particolare e personale, tiene benissimo il palco, con uno stile personale e fa da perfetto collante umano tra di noi.

Not Moving LTD

Arrivando al video. Come mai la scelta è caduta su “Love beat”?

E’ quello che riassume alla perfezione il nostro sound attuale: punk, rock, blues e un pizzico di gospel che magari non risente ma spesso c’é.

Avete messo verbo anche sul video oppure vi siete affidati completamente a Martina Ridondelli e Gianluca Bennati?

In sostanza c’erano pochissimi soldi e quindi ci siamo affidati a un’idea basica di noi su un palco, a cui, all’ultimo momento abbiamo aggiunto qualche ripresa in un camerino del Caracol di Pisa. Abbiamo improvvisato tutto in un’oretta, divertendoci tantissimo, prima del concerto serale nel locale.

Dobbiamo aspettarci nuovi video dopo questo?

Pensavamo a un altro video per “Deep Eyes” ma è successo che l’album è andato ormai sold out, sia vinile che CD. Quindi stiamo valutando come muoverci a livello promozionale, in attesa delle ristampe.

In ultimo, dopo la striscia passata, è già in programma una nuova serie di eventi per questo nuovo “Love beat”?

Stanno arrivando molte richieste di concerti, anche dall’estero (spesso poco conciliabili con i nostri impegni lavorativi, purtroppo). Il 16 giugno saremo a Cesena con Amyl and The Sniffers, il 9 luglio al Festival Beat, il 7 agosto in un festival Versilia e poi in vari altri locali dall’autunno.

Continuate a seguire le nostre news, andando alla nostra HOME!

Summertime In Jazz