Al via martedì 12 luglio la rassegna “Musica ai giardini”

56

Particolare attenzione al Jazz nelle sue varie accezioni: da quello più tradizionale ma anche nelle sfumature Dixieland, Swing, Ragtime e Gospel. E’ questo il fil-rouge che ARCI con il sostegno della Fondazione di Piacenza ha tenuto per la programmazione. 
Gli appuntamenti saranno per tutti i martedi di luglio e molti di agosto. La rassegna non comprenderà soltanto la musica ma ci saranno tanti spunti letterari in collaborazione con Gabriele Dadati. Il tutto anche con il duplice scopo di rendere uno spazio come quello antistante la stazione ferroviaria, uno spazio di socialità e di frequentazione per un pubblico vasto ed eterogeneo.

-12/07/2016
Ore 19.30: (Spazio Letterario) Gianluca MoruzziL’uomo liscio (Pendragon, 2016)
Ore 21.30: N
ew Suite Italian Quartet 
Nicola Pisani sax baritono e soprano
Dino Massa pianoforte
Luca Garlaschelli contrabbasso
Alessandtro Rossi batteria

Un quartetto che si esprime all’interno del repertorio contemporaneo del jazz con una proposta musicale originale di una suite in diversi movimenti scritta ed arrangiata appositamente per questa formazione.

-19/07/2016
Ore 19.30: (Spazio Letterario) Manuela Merli, L’alfabetario degli animali piacentini (Officine Gutenberg 2016)
Ore 21.30 Massimo Garritano & Alberto La Neve in Concerto

Massimo Garritano (chitarra acustica-.bouzuki-elettronica) Alberto La Neve (sax soprano-sax tenore-elettronica) 
I due musicisti cosentini danno vita ad un progetto in cui le sonorità del sax si fondono con quelle della chitarra acustica e l’uso attento di effettistica amplifica la creatività e la comunicativa. Hanno all’attivo un lavoro discografico in duo pubblicato nel 2014 da Dodicilune Records e due lavori solisti di recente pubblicazione per Manitù Records.

-26/07/2016
Ore 19.30: (Spazio Letterario) Franco Vanni, Il clima ideale (Laurana 2015)
Ore 21.30 : Khaossia (Pizzica del Salento)

Iniziano la loro carriera, nel 2005, come gruppo di riproposizione dei canti della tradizione salentina, in cui spicca la pizzica come danza regina, ma ben presto affiancano a questo filone, quello delle loro produzioni originali. La filosofia di tutti i progetti dei Khaossia è quella di partire dalla storia, cultura e tradizione del Salento per esplorare mondi sonori antichi e moderni, vicini e lontani, cercando, nella sperimentazione musicale, un veicolo adeguato a dar luce a pagine dimenticate e impolverate della storia salentina

-02/08/2016
Ore 19.30: (Spazio Letterario) Cristina di Canio, La libreria delle storie sospese (Rizzoli 2016)
Ore 21.30: 
Paola Quagliata International Quartet Special guest: Rudy Royston

Cantante attiva sia sul versante della musica colta che della musica jazz si esibita nei più importanti teatri italiani.
Nell’ambito della musica jazz ha collabora con diversi musicisti italiani e statunitensi, in particolare con il batterista Rudy Royston già al fianco di musicisti di caratura internazionale come Bill Frisell e Dave Douglas.

-09/08/2016
Ore 19.30 (Spazio Letterario) Gianluca Barbera, La truffa come una delle belle arti (Aliberti 2016) 
Ore 21.30 Mirko Fait Brasilian Projet  

Un gruppo di musicisti che da anni si occupano della divulgazione della musica brasiliana in Europa propongono un repertorio costituito prevalentemente da samba e bossa nova.

-23/08/2016
Ore 19.30: (Spazio Letterario) Simone Marcuzzi, 24 secondi (66th2nd 2016) 
Ore 21.30 Paolo Tomelleri Jazz Quartet

Paolo Tomelleri è nato nel 1938 a Vicenza in una famiglia dove si respirava musica classica, dopo essersi diplomato in clarinetto al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano nel 1957 entra subito a far parte della famiglia dei musicisti di jazz, unendosi ai Windy City Stompers per cominciare una carriera lunghissima, piena di collaborazioni ad alto livello che lo hanno portato attraverso il jazz, la musica classica e la musica leggera italiana, con collaborazioni con Lino Patruno, Giorgio Gaber e Giampiero Reverberi.