Apron Guitar Show 2014: un successo

193

Alla vigilia di Santa Lucia la musica si trasforma in solidarietà. E’ capitato sabato 6 dicembre al Teatro President messo a disposizione dalla Famiglia Piasinteina a tredici musicisti che hanno suonato e cantato per la mensa dei poveri dei frati minori di Santa Maria di Campagna. Gli Steams (Massimo Braghè al basso, Tino Labò alla batteria, Gianni Botti al Sax, Andrea Fiordaliso alle tastiere) hanno fatto da spalla a 5 chitarristi (Andrea Barbieri, Davide Dabusti, Marco Arfini, Lucio Calegari, Marcello Bianchi) due cantanti (Alberto Brizzolari e Monica Sardella) e a due guest che si sono aggiunti durante il concerto: Cesare Croci e “Big Paul” Paolo Groppi.
[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”1415″,”attributes”:{“alt”:””,”class”:”media-image”,”height”:”298″,”style”:”display: block; margin-left: auto; margin-right: auto;”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”480″}}]]
The Apron Guitar Show 2014 ha richiamato decine di persone tanto che il teatro ha fatto registrare il tutto esaurito. E non poteva essere altro che così considerato il mix tra la levatura artistica degli artisti sul palco e le finalità umanitarie. La musica non ha veramente confini tanto da accomunare musicisti che suonano generi diversi ma che hanno saputo suonare all’unisono su un repertorio evergreen che spaziava dal rock puro al blues, dal pop rock alla psichedelia degli ultimi 50 anni.
[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”1416″,”attributes”:{“alt”:””,”class”:”media-image”,”height”:”293″,”style”:”display: block; margin-left: auto; margin-right: auto;”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”480″}}]]
Da Somebody to love dei Jefferson Airplane a Rosanna dei Toto, da Heroes e Ziggy Sturdust di David Bowies a Layla di Eric Clapton da Money dei Pink Floyd a Hey Joe di Jimi Hendrix, dagli ZZTop a A Bryan Adams, gli assoli folgoranti di Lucio Calegari, Marcello Bianchi e Marco Arfini sono stati supportati dall’impeccabile bravura degli altri due chitarristi Andrea Barbieri e Davide Dabusti e ancor di più dagli Steams il gruppo che ha attraversato alcuni decenni della storia della musica piacentina e che ha ancora molto da dire.
[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”1417″,”attributes”:{“alt”:””,”class”:”media-image”,”height”:”480″,”style”:”display: block; margin-left: auto; margin-right: auto;”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”443″}}]]
Da ultimo i cantanti: Alberto Brizzolari e Monica Sardella, capaci di infervorare il pubblico con la loro voce. Vogliamo trovare un neo a tutto lo spettacolo? Si uno c’è stato: le sedie del teatro che hanno impedito agli spettatori di ballare per le oltre due ore in cui hanno suonato i nostri musicisti! Lo spettacolo,è giusto ricordare, è stato reso possibile anche dalla collaborazione di Ferranti Musica, dal Salumificio La Rocca e da PiacenzaMusicPride. Arrivederci al 2015 allora per un altro Apron Guitar Show!