Georgia Ciavatta: non solo cantante ma anche autrice. Ecco “Contradiction”

377

Georgia Ciavatta inaugura il suo canale Youtube con “Contradiction”.

La canzone è stata composta nella musica e nelle parole dalla stessa Ciavatta ed è liberamente ispirata al poema “song of myself” di Walt Whitman primo poeta statunitense ad esprimersi in versi liberi.

Assieme a Georgia canta Sophia Köhler e vengono accompagnate al Piano da Iannis Obiols e al contrabbasso da Nadav Erlich

Video:”Contradiction”

Canto di me stesso” viene pubblicata nel 1855 e si compone di 52 strofe il cui “”il poeta canta se stesso, non come singolo individuo, bensì come coscienza individuale che via via si espande fino ad abbracciare un universale cosmico. Rappresenta un sincero e vivido inno alla vita in tutte le sue forme, nel presente, passato e futuro, al di là del tempo e dello spazio“”

Georgia si è ispirata alla 51 strofa che recita così:

Il passato e il presente appassiscono – io li ho colmati e svuotati,
E procedo a riempire la mia prossima piega del futuro.
Ascoltatore, lassù! che hai da confidarmi?
Guardami in faccia, mentre aspiro il furtivo avanzar della sera,
(parla sinceramente, nessun altro ti udrà, io non m’attardo che un minuto ancora.)
Mi contraddico?
Molto bene, allora, mi contraddico,
sono largo, contengo moltitudini.
Mi concentro su chi mi è vicino, aspetto sulla soglia della porta.
Chi ha compiuto la sua giornata di lavoro? Chi ancora prima avrà finito la cena? Chi vuole camminare con me?
Parlerai prima che me ne vada? O quando sarà troppo tardi?