Il maggio al Melville è tutto “live” fra Giovanardi e Guignol

71

Ancora un maggio tutto live al Melville. Fra la conclusione del Festival del Rock d’Autore, duetti speciali, grandi ritorni e nuovi volti della musica piacentina.

Ma andiamo con ordine. Si parte subito domani, venerdì 6 maggio, con un doppio appuntamento. Il primo è alle 18.30 con Alberto Gorrani che ci mostra con il suo libro “HC.P.” la parte letteraria del Festival del Rock d’Autore.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”5978″,”attributes”:{“alt”:”Cerea + Zanolini”,”class”:”media-image”,”height”:”241″,”title”:”Cerea + Zanolini”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”480″}}]]

Dopo di lui sul palco aspettiamo Alessandro Zanolini e Edoardo Cerea. Due artisti piacentini, che già singolarmente hanno calcato il palco di San Nicolò, con storie ed interpretazione della musica molto diverse fra di loro, ma che fonderanno suoni e stili fra grandi classici e pezzi inediti.

Sabato 7, c’è poco da dire, c’è la Andrew Stairs Band. Si mischieranno voci maschili a voci femminili, la tastiera del Cesco, la chitarra di Andrea, e tante altre cose tutte incentrate sulle hit di fine anni 2000, infatti la serata è chiamata “Pezzi da … 90!

Venerdì 13 l’evento invece sarà in collaborazione con l’associazione Orzorock, con cui il Melville ha deciso per una doppia performance. In apertura è previsto Fabrizio Lusitani (voce delle Sacerdotesse dell’Isola del piacere) con il suo progetto solista di rock introspettivo dal nome Houdini. Dopo di lui, i Guignol. Il gruppo capitanato da Pier Adduce passa al Melville durante il tour del suo ultimo album, quello che maggiormente è stato apprezzato dal pubblico: “Abile labile”.

Ultimo appuntamento con la kermesse del Festival del Rock d’Autore con un incontro fra parole e musica con Mauro Ermanno Giovanardi. La storica voce dei La Crus, accompagnato da Marco Cosma Carusino, ci farà ripercorrere la sua carriera dagli inizi con i Carnival of Fools, poi con i La Crus, fino ai suoi prodotti da solista.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”5977″,”attributes”:{“alt”:”Giovanardi”,”class”:”media-image”,”height”:”250″,”title”:”Giovanardi”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”480″}}]]

Doppio appuntamento, completamente diverso, per l’ultima settimana di maggio.
Prima, venerdì 27 alle 22, per la prima volta al Melville, arriveranno gli Angoli Acustici. Tre giovanissimi ragazzi (Matteo Pisotti, Francesco Brianzi e Claudio Borotti) che propongono un genere che va dal pop, soft-rock, alternative e soul con delle capacità musicali già molto raffinate per la loro età, capaci di svariare fra grandi classici e pezzi di loro composizione.

In chiusura, il concerto che ormai è diventato un classicone del Melville: quello dei Transit Vps. Come ogni anno tornano con il loro sano, sporco, crudo rock’n’roll. Da loro ci aspettiamo come sempre tanto rock da ballare e saltare con i grandi classici della musica mondiale.