In “Cavalla” 3 giorni di Bleech

39

Non finisce la voglia di grandi eventi live a Piacenza. Dopo la tre giorni di Tendenze, venerdì, sabato e domenica nel parco della Cavallerizza sarà il momento del Bleech festival.

Tre serate, ognuna diversa una dall’altra, con l’obiettivo di portare a Piacenza alcune delle proposte musicali che stanno emergendo nel panorama musicale italiano. Un festival che “si guarda attorno”.

L’organizzazione è ad opera di Propaganda 1984, neonata associazione di ragazzi con diverse esperienze alle spalle (vedi 29100 e Mustaches) che hanno voluto dare vita ad un nuovo progetto utilizzando le conoscenze maturate in questi anni, mettendo insieme le varie competenze, il tutto autofinanziadosi.

Come detto sopra, le 3 serate avranno indirizzi completamente diversi. Si parte con i live venerdì alle 18 per una serata di stampo indie-rock Usa, poi sabato sarà il momento della musica elettronica e sperimentale e in chiusura, domenica, arriveranno 5 proposte targate punk ed emo-punk. 

Un totale di 14 situazioni musicali più i dj-set, che hanno lo scopo di aprire la nostra scena ad alcune realtà emergenti del nord Italia e non solo. Detto ciò non mancherà una nota piacentina, ossia l’esibizione di Fabrizio Lusitani (voce delle Sacerdotesse dell’isola del piacere) con il suo progetto Houdini.

A corredo della parte musicale ci sarà tanto street food, 3 open class di danza, uno spazio dedicato alle produzioni artigianali di A/Mano market e la proiezione di 3 cortometraggi organizzati da Concorto. Non solo musica insomma, ma tanto altro.