Milano Hot Jazz Orchestra | Summertime In Jazz

192
Milano Hot Jazz Orchestra | Summertime In Jazz

La Milano Hot Jazz Orchestra torna dal vivo

Concerto nella splendida cornice di Vigoleno

Piacenza, 5 agosto 2021 – Una storia che sa di Jazz nella New Orleans degli anni ’20 è quella che ricreerà la Milano Hot Jazz Orchestra lunedì 9 agosto alle 21.30 sul sagrato di S. Maria delle Grazie a Vigoleno.

E così come quel decennio del secolo scorso fu caratterizzata da spensieratezza e benessere, l’augurio che ci facciamo è che anche per noi quest’estate possa essere una svolta. Il concerto è a ingresso gratuito senza possibilità di prenotazione del posto.

Giovedì 12 agosto sempre alle 21.30 sarà l’esclusiva cornice del Croara Country Club, in collaborazione con l’associazione di promozione del territorio Trebbia Shire, ad ospitare il terzo e ultimo concerto di Jazz SummerWine, con il Jazz Passion Trio.

Il concerto con degustazione prevede un costo di 5 euro, su prenotazione.

La rassegna è organizzata dall’associazione Piacenza Jazz Club grazie al contributo fondamentale della Fondazione di Piacenza e Vigevano, della Regione Emilia-Romagna e di tutti i Comuni e le Proloco coinvolte.

Sono garantite tutte le misure in termini di sicurezza richieste per gli spettacoli dal vivo.

Milano Hot Jazz Orchestra | Summertime In Jazz
La Milano Hot Jazz Orchestra, fondata nel 1997 da ack Russo, Paolo Gaiotti e Claudio Perelli

La Milano Hot Jazz Orchestra è stata fondata nel 1997 da Jack Russo, Paolo Gaiotti e Claudio Perelli.

Lo scopo dei tre musicisti è stato quello di ricreare l’atmosfera originale del Jazz classico, proprio alla maniera dei vari gruppi che furoreggiavano nel corso dei “ruggenti Anni Venti” del XX secolo a Chicago e New Orleans.

Per poter fare ciò, è stato indispensabile ricorrere a uno studio accurato delle sonorità di quell’epoca.

Il sound dell’orchestra è caratterizzato da diversi brani cantati e da varie sfumature musicali, ottenuto grazie alla presenza di musicisti in grado di suonare fino a quattro diversi strumenti ciascuno.

Il repertorio della “M.H.J.O.” contiene brani del primo Duke Ellington (“Stevedore Stomp”, “A Gipsy Without a Song”, “Accordion Joe”), della Fletcher Henderson’s Orchestra (“Sugar”, “It’s the Dardnest Thing”, “Roll on Mississippi Roll On”), dei Mc Kinney’s Cotton Pickers e quanto di meglio aveva da offrire il Jazz di quegli anni.

 

Tutte le info in tempo reale su www.summertimejazz.it oppure sui social, la pagina www.facebook/piacenzajazzfest, il profilo Twitter www.twitter/pcjazzclub attraverso l’hashtag #SummertimeInJazz o su Instagram con il profilo del Piacenza Jazz Club.

Andate alla home per scoprire tutte le altre news!

Summertime In Jazz