PcJazzFestival 2017: dedicato a Verdi il concerto di presentazione

65

Mercoledì 1 febbraio 2017 – ore 21:15 presso L’Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano si terrà il concerto di presentazione della stagione 2017 del Piacenza Jazz Festival. 
Il concerto sarà dedicato al grande compositore della nostra terra: Giuseppe Verdi.
E sarà il “CINZIA TEDESCO QUINTET” a tenere a battesimo questa nuova stagione con il concerto “Verdi’s Mood”. 

Fanno parte del “Cinzia Tedesco Quintet” 

Cinzia Tedesco (voce)
Stefano Sabatini (pianoforte)
Giovanna Famulari (violoncello)
Luca Pirozzi (contrabbasso)
Pietro Iodice (batteria)

L’ingresso è libero come piacevole consuetudine

Video : La donna è mobile – Cinzia Tedesco
[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”8046″,”attributes”:{“alt”:””,”class”:”media-image”,”height”:”306″,”style”:”display: block; margin-left: auto; margin-right: auto;”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”480″}}]]

Il quintetto capitanato da Cinzia Tedesco presenterà “Verdi’s Mood”, il suo nuovo lavoro, su alcune delle più celebri arie verdiane che ha suscitato grande interesse e altrettanti consensi. Solo da qualche mese è uscito un disco per l’etichetta Sony Classical dal titolo “Verdi’s Mood” in cui la cantante, che ha curato anche la direzione musicale del progetto, realizza un ideale punto di unione tra le arie classiche di Giuseppe Verdi e le tipiche sonorità jazzistiche, grazie agli arrangiamenti di Stefano Sabatini, anche al pianoforte, e alla duttilità degli altri musicisti del gruppo.

VERDI’s MOOD by Cinzia Tedesco è un progetto ideato dalla vocalist considerata un vero talento del jazz italiano. Dedicato a Giuseppe Verdi, VERDI‟s MOOD è un progetto „pure jazz‟, ma al contempo è un omaggio reale, profondamente popolare, al Verdi più autentico e mai realizzato sino ad oggi in questa chiave da una vocalist. È un abito sartoriale di cui l‟artista cura personalmente dettagli, sfumature e suoni, creando un mood nuovo, emozionante e che racchiude gli elementi più importanti del suo bagaglio musicale e delle esperienze di palco. La grandezza dell‟originale melodia verdiana vive e risuona all‟interno di armonie Jazz. L‟unicità del progetto risiede negli arrangiamenti del maestro Stefano Sabatini al pianoforte, nel modo raffinato in cui Cinzia Tedesco canta Verdi riuscendo magicamente a conferirgli un inedito e sorprendente jazzy mood, nel groove creato per ciascun brano dal grande batterista Pietro Iodice, sostenuto dal suono riconoscibile di Luca Pirozzi al contrabasso e dalla forza interpretativa di Giovanna Famulari al violoncello. Tra i brani in scaletta, arie Verdiane note in tutto il mondo tra cui “La donna è mobile” (dal Rigoletto), “Mercé dilette amiche” (dai Vespri Siciliani), “Addio del passato” (da La Traviata), “Tacea la notte” (da Il Trovatore), sino al “Va, Pensiero” (dal Nabucco). Un progetto musicale originale e unico nel suo genere in Europa, di grande valenza artistica e culturale, tanto da meritare il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, “pronto a emozionare e che nasce per far parlare di sé”.