SpazioStore e Unplugged riaccendono Spazio2

249
SpazioStore

Domenica 19 torna il mercatino vintage e vinile, poi venerdì 24 arrivano i live semi-acustici

La seconda metà di Spazio2 ritorna a riempire di banchetti e suoni i locali di via XXIV maggio. Due eventi che riportano manifestazioni che continuano a “funzionare” e ad essere particolari e quasi uniche. Stiamo parlando di SpazioStore, in formato Selected edition, e di Unplugged.

Il primo torna a Spazio2 domenica 19 gennaio e lo fa con 9 banchi selezionati che metteranno in mostra abiti vintage, oggetti, chincaglierie varie, mischiate a tanti vinili che riempiranno l’ex officine di Palazzina5. Non solo banchi però, perché come ogni SpazioStore che si rispetti, ci sarà l’area bar, la parte cibo che sarà di nuovo coperta dai ragazzi di Comunità Valnure, e anche il momento live con l’aperitivo in musica insieme a Matteo Pisotti.

Meno di una settimana e poi tornerà il format già proposto lo scorso anno, quello che porta il nome di Unplugged. Già dal nome si può intendere che non sarà un live “a cassa dritta”, ma una formula più intima che al centro mette la musica e le parole.
L’appuntamento è fissato per venerdì 24 gennaio dove sul palco di Spazio2 arriveranno 3 live che nel formato semi acustico trovano una veste cucita addosso su di loro, stiamo parlando di: Martina Zoppi, Dagma Sogna, Fattore Rurale.

Fattore Rurale a Spazio2

La prima che si esibirà è una cantante piacentina che proprio in queste settimane sta cominciando ad intraprendere una strada musicale nuova, più personale, e che promette di essere una bella novità di questo 2020. Poi i Dagma Sogna, l’ospite da fuori provincia che viene dalla Liguria, e che porterà suoni che ci tornano agli anni ’90, tra il cantautorato italiano e il rock americano. E poi il Fattore Rurale, una band che abbiamo imparato a conoscere anche sul palco di Spazio2, e che rappresenta un mix di folk – rock – blues che unisce la nostra campagna a quella USA.