Un mese di musica al Dubliner’s Irish Pub

73

Sono ormai alcuni mesi che il pub irlandese del nostro centro città sta promuovendo una foltissima programmazione live, con appuntamenti settimanali al martedì e al venerdì, volti a soddisfare i gusti più variegati del pubblico cittadino. E sembra che gennaio non deluderà le aspettative.
Vediamo la programmazione.

 

Martedì 13 gennaio, il piacentino che ha sbancato X Factor farà tappa al pub irlandese del centro città. Parliamo di An Harbor, all’anagrafe Federico Pagani, componente di ANTS e LE SACERDOTESSE DELL’ISOLA DEL PIACERE, che con la sua musica ha incantato i quattro giudici del talent più seguito d’Italia.

Venerdì 16 gennaio toccherà invece al blues di Jaime Dolce, in arrivo da New York City, in passato chitarrista di Davide Van De Sfroos, e ora in giro per il mondo a proporre ciò che l’esperienza e gli anni passati a spalleggiare i grandi della musica gli hanno insegnato.

E’ di nuovo martedì, il 20, ed è di nuovo un appuntamento per cuori forti: LABOULE, in arrivo dalle Alpi più remote, è un ragazzo che dai suoni della natura ha ricavato un disco da 10 e lode. Delicatissimo.

Venerdì 23 tocca all’ormai appuntamento mensile con KAISER MØSH: sound afrobeat, chillwave, rnb proveniente dai migliori progetti internazionali (Wedidit, Marble, Bromance, LuckyMe), seguito a ruota martedì 27 con il revival blues-rock di Pier La Pira. Si chiude un mese ricco di musica con il djset variegato di Jamy Caruso, ragazzo pugliese che sta portando in giro per l’Italia la sua selezione di funky, electro e deep, in programma per venerdì 30.

Tutto questo, in Via S. Siro 24, sempre a ingresso gratuito.

LE DATE

martedì 13 gennaio: AN HARBOR (live / folk, british, cantautorato)

venerdì 16 gennaio: JAIME DOLCE (live / rock, blues, country)
martedì 20 gennaio: LABOULE (live / acoustic, soft, alternative)
venerdì 23 gennaio: KAISER MØSH (djset / afrobeat, electroswing, chill)
martedì 27 gennaio: PIER LA PIRA (live / blues, rock, revival)