5 dicembre 2015: il The Field rinasce!

69

Basta pronunciare “The Field” e subito nella mente di tutti, si affacciano ricordi di veri e propri pellegrinaggi nel borgo della Val d’Arda, Carpaneto, per andare ad ascoltare gruppi locali e non che hanno creato il “mito Field”.
Grazie ad Antonio Bertuzzi e Guido Freschi, lo storico locale, rinasce dalle sue ceneri come un’Araba Fenice per ritornare ad essere uno dei punti di riferimento per la musica dal vivo della nostra provincia.
Come ci racconta Antonio: “ riaprire il Field, è stata una corsa contro il tempo! Volevamo festeggiare la riapertura in concomitanza del 20ennale del locale (prima apertura 1995)

Quali sono le motivazioni che vi hanno portato a riaprire il Field?
Sempre Antonio: “abito proprio qui vicino, ho vissuto i fasti ed anche il triste declino del locale. Mi son detto che riaprire il Field era una scommessa che potevo giocare!”

Entrando si vede subito il connubio tra l’impronta storica e la vostra. Su quali linee vi siete mossi?
Abbiamo cercato di tenere unito la sostenibilità economica dal punto di vista commerciale con la promozione musicale.
L’arredo è stato mantenuto, anzi, con un vero colpo di fortuna, abbiamo recuperato un arredo di un altro locale progettato sullo stesso “format” per completare l’arredamento mantenendo lo stile. Abbiamo formato il personale su una proposta di menù stile “American Food And Drink” che ci contraddistingue!

La proposta musicale invece?
Fin dall’inaugurazione abbiamo ripristinato la musica dal vivo. Lo ammettiamo, su questo filone dobbiamo ancora farci le ossa, ma fino ad ora pensiamo di aver imbroccato i concerti giusti. DejaVù, Marco Rancati, Gli Ants, Bravi Tutti, Lawyer Beaters, Extinta, sono già venuti da noi e in programmazione sono presenti Incydia e BarockBand.

Programmazione musicale che per ora si svolge in un giorno la settimana!
Per ora si, preferendo il sabato sera, ma pensiamo di aggiungere una serata diversificando l’offerta volta a giovani oppure famiglie.

Il locale si trova a Carpaneto sempre nello stesso posto: viale Patrioti 11. Ha due sale ben distinte che permettono la concomitanza di musica dal vivo e quattro chiacchiere davanti ad una birra!