A lezione da Mattia Cigalini

77

Mattia Cigalini per un giorno torna a scuola, proprio in quella scuola dove ha svolto i 5 anni di superiori, l’Istituto tecnico agrario G.Raineri. Lo fa per parlare coi ragazzi della sua esperienza musicale nata proprio negli anni in cui frequentava l’Agraria e per far conoscere un mondo, quello del jazz, che in molti, soprattutto fra i più giovani, non conoscono.

Mattia ci spiega come è nata questa giornata: “Sono stato contattato dal mio ex prof. Ziliani che aveva letto su Facebook di altri incontri del genere in altri istituti, allora mi ha proposto di tornare a scuola per un giorno, ma stavolta in cattedra. Sicuramente farlo in quella che è stata la mia scuola, fa un effetto molto strano”.

“Il mio obiettivo, quando ho la fortuna di partecipare a queste occasioni – ci ha confessato Mattia prima della lezione/esibizione – è quello di dare input diversi da quelli che provengono dalla musica commerciale, raccontare la mia esperienza, raccontarla soprattutto a ragazzi che sono molto lontani da queste cose, per far vedere loro un mondo che probabilmente non conoscono”.

Una lezione veramente unica per i tanti ragazzi che hanno potuto partecipare a questo evento con uno dei talenti più limpidi del panorama jazzistico mondiale. Mattia si è messo a disposizione parlando e interagendo con i ragazzi, facendo ascoltare dal vivo improvvisazioni, variazioni sui temi di Bach e la “sua” Bad Romance di Lady Gaga rivisitata, presente nel suo disco “Beyond”.

Questa giornata arriva a due settimane da un importante evento per Mattia Cigalini, la partecipazione all’Heineken Jazz Fest a San Juan a Puerto Rico, uno degli eventi musicali più importanti per il panorama jazzistico. Momento che si va a sommare a quello dell’auditorium di via Valvassori a Milano dove Mattia si esibirà per promuovere “Astrea”, il suo ultimo disco.