Antonio Ferrari | La sua “nuova” Carmelina è tutta da scoprire

148

Nuova versione del pezzo di Antonio Ferrari, il cantautore piacentino che ha scelto un video in un luogo speciale per dare nuova veste alla sua Carmelina

Un brano che diventa video è cosa che ormai succede spessissimo, ma in questo caso l’evoluzione è ulteriore perché il cambiamento è anche sonoro, infatti la canzone in essere ha un nuovo abito tutto acustico.

Stiamo parlando di “Carmelina” di Antonio Ferrari che da qualche giorno è stata trasportata da uno studio di registrazione alla splendida cornice della Pietra Parcellara. Un pezzo che avevamo già scoperto tempo fa, al momento del suo lancio, ma che ora ritroviamo in un nuovo vestito, perfettamente inserito in questi giorni di fine estate.

Antonio Ferrari, Carmelina e una voce speciale…

A questo punto non potevamo non chiedere direttamente ad Antonio di dirci qualcosa sulla nuova versione del suo brano ma anche di un’altra cosa che va ben oltre il discorso musicale… ma sarà lui a spiegarcelo!

Perchè Carmelina è diventata un video in acustico proprio ora?

“Carmelina” era già stata video, un video sulla versione “studio” del brano, pubblicato a pochi mesi dall’uscita del mio primo album di inediti e tutt’ora visibile su YouTube. Per questa versione acustica, che ho trovato per caso nei meandri del mio hard disk, ho subito pensato che ci volesse un video più intimo, seppur meno curato nei dettagli, che esprimesse la semplicità che è alla base di “Carmelina”.

Antonio Ferrari
Antonio Ferrari

Un video semplice, ma in contesto splendido…

Non ho avuto molti dubbi sulla scelta della location. Dalla Pietra Perduca, nel suggestivo contesto della Val Trebbia, si possono scorgere a 360 gradi tutti i posti in cui mio nonno, a cui è dedicato il pezzo, ha vissuto e cantato per una vita. Quando penso all’estate penso a quei colori, a quei profumi, a quelle colline.

In fondo al brano c’è una voce non tua. Quella di tuo nonno. Una chiusura che rimarrà per sempre registrata. Quanto è importante per te quella voce?

E’ stato un colpo di fortuna di cui però vado fiero, perchè pur avendo a disposizione un piccolo frammento di un brano popolare registrato da un telefono, non era facile farlo diventare parte integrante di un nuovo brano. E devo dire che ogni volta che la riascolto mi emoziono. E’ una voce che, oltre a tenere vivo il ricordo di mio nonno, esprime fortemente le mie radici e un lato importantissimo del mio carattere, fatto di malinconia e ricerca della semplicità.

Domanda di rito: novità in arrivo?

In quest’ultimo anno ho rimesso insieme il tanto lavoro di scrittura fatto negli scorsi anni pubblicando nuovi brani inediti e riprendendo in mano il mio percorso artistico. Ci sono ancora un paio di brani per me molto importanti sui cui punterò nei prossimi mesi e che vorrei pubblicare poi all’interno di un album che racchiuda questi ultimi 5 travagliati anni di vita e di musica dopo il mio primo album di inediti pubblicato ormai nel 2015. Per chi mi segue ci saranno presto novità!

Tutte le altre news le trovate nella HOME!

Summertime In Jazz