AppenninoFestival: la cornamusa di Fabio Rinaudo festeggia Bilbo Baggins ai Melograni

142
Quando il signor Bilbo Baggins di Casa Baggins annunziò che avrebbe presto festeggiato il suo centoundicesimo compleanno con una festa sontuosissima, tutta Hobbiville si mise in agitazione. Bilbo era estremamente ricco e bizzarro e, da quando sessant’anni prima era sparito di colpo, per ritornare poi inaspettatamente, rappresentava la meraviglia della Contea.” (Incipit de Il Signore degli Anelli)

La Festa di Compleanno di Bilbo, nota anche come Festa di Addio, fu una festa organizzata da Bilbo il 22 Settembre 3001 TE con l’aiuto di Gandalf e Frodo (quest’ultimo tenuto però all’oscuro di alcuni dettagli) per festeggiare il suo 111° compleanno nel grande prato delle feste di Hobbiville. La festa, oltre a dare inizio agli eventi de Il Signore degli Anelli, coincise anche con il 33° compleanno di Frodo, che sanciva il suo ingresso nella maggiore età.

Parte da qui la festa che si farà all’agriturimo “Melograni Lungacque” di Gossolengo. Una tappa dell’Appennino Festival che si colorerà di sonorità irlandesi e scozzesi senza dimenticare di prestare attenzione  alla musica tradizionale nord italiana e del centro Francia.

Dalle ore 22.00 di martedì 22 settembre, (dalle 19 i Contadini Resistenti proporranno il loro street food con prodotti locali) si esibirà Fabio Rinaudo alle cornamuse irlandesi e scozzesi insieme a  Maddalena Scagnelli alla voce e violino e Franco Guglielmetti alla fisarmonica.

Fabio Rinaudo è un vero cultore della musica irlandese, scozzese e della tradizione del centro della Francia. Ha suonato con tantissimi gruppi e artisti europei di prima grandezza come il duo Martin Hayes & Dennis Cahill, il piper Liam O’Flynn (sarebbe meglio citarlo in Gaelico: Liam Óg Ó Floinn), la cantante Niamh Parsons, le arpiste Grainne Hambly, Seana Davey e Laurie Rasmussen, il cantante Cyril O’Donoghue e tantissimi altri come i concertinisti Tony O’Connell e Caitlin Nic Gabhann, gli organettisti Murty Ryan e Derek Hickey e i violinisti Tola Custy, Michael Queally e Michelle O’Brien.

Oltre alla musica tradizionale irlandese, la sua attenzione si rivolge anche allo studio della musica tradizionale nord italiana e del centro Francia e alla musica antica e in particolar modo alla cornamusa del centro Francia: la Musette bourbonnaise. Ha all’attivo  in generale più di 60 lavori discografici riguardanti la musica tradizionale, la musica antica e la musica leggera, collaborando con musicisti come Angelo Branduardi, Riccardo Cocciante, Massimo Bubbola, Giorgio Conte, Vincenzo Zitello, Roberto Cacciapaglia, Zibba, YoYo Mundi.