Finale Solisti Concorso Bettinardi+Voices | Piacenza Jazz Club Milestone

771
Finale Solisti Concorso Bettinardi+Voices | Piacenza Jazz Club Milestone
La locandina della Finale Solisti del Concorso Bettinardi 2023 in programma Sabato 4 Febbraio al Piacenza Jazz Club Milestone

Doppio appuntamento questo weekend al Milestone

Sabato la Finale Solisti del Concorso Bettinarsi e Domenica il quartetto “Voices” con Ceccarelli-Dulbecco-Maiore-Orlandi

Iniziano ufficialmente, con la prima finale del “Concorso Nazionale Chicco Bettinardi per Giovani Talenti del Jazz Italiano” che si terrà sabato 4 febbraio al Milestone Live Club, i festeggiamenti per il ventennale del Piacenza Jazz Fest.

Anche il Concorso, legato al festival fin dalla sua partenza, taglia con questa edizione il prestigioso traguardo dei vent’anni di attività.

I ringraziamenti di questo felice traguardo vanno in primo luogo alla Fondazione di Piacenza e Vigevano, che non ha mai fatto mancare il suo sostegno convinto oltre che costante e, in specie per il concorso, al contributo di Yamaha Music Europe GmbH – Branch Italy.

La prima finale è dedicata alla categoria dei Solisti che si esibiranno accompagnati da una ritmica d’eccezione, composta da Roberto Cipelli al pianoforte, Attilio Zanchi al contrabbasso e Massimo Manzi alla batteria. I tre grandi musicisti sono anche tre componenti della giuria di esperti – musicisti, giornalisti e musicologi – presieduta da Zanchi e composta inoltre da Fabio Bianchi (quotidiano “Libertà), dall’esperto Jody Borea, da Luca Conti (direttore della rivista “Musica Jazz”) e dal critico musicale Giancarlo Spezia.

La giuria si è occupata in un primo momento della selezione delle numerose demo inviate dai partecipanti ed è ora chiamata quindi a valutare le esecuzioni dal vivo dei finalisti prescelti.

Le esibizioni inizieranno alle ore 21:30 (ingresso gratuito con tessera Piacenza Jazz Club o Anspi, che è anche possibile ottenere sul posto) ma già dalle 20:45 sarà possibile accedere al locale.

I finalisti di questa ventesima edizione sono tutti accomunati dalla giovane età – uno dei requisiti per accedere al concorso è di avere meno di 30 anni – e dall’essere dei veri talenti nel loro strumento.

Come sempre sarà compito arduo per la giuria riuscire a individuare il solista più meritevole, soprattutto visto il livello sempre più elevato di bravura tecnica dei concorrenti.

Diversi i premi in palio. Al secondo classificato andranno 600 euro mentre al primo 1.200 euro oltre all’ingaggio nell’edizione del Piacenza Jazz Fest dell’anno prossimo (quindi il vincitore di quest’anno comparirà nel cartellone del 2024).

Oltre a quelli della giuria tecnica è prevista anche la consegna di una targa di gradimento che verrà assegnata dal pubblico presente sulla base delle votazioni registrate direttamente alla fine delle esibizioni al Milestone.

Cinque i finalisti che si alterneranno sul palco. In rigoroso ordine alfabetico sono: il chitarrista Francesco Felice Cassano, da Bitonto, in provincia di Bari; il trombettista Paolo Petrecca da Larino, in provincia di Campobasso; il flautista e sax-tenorista Matteo Diego Scarcella da Villa S. Giovanni, in provincia di Reggio Calabria; il contraltista Lorenzo Simoni da Gragnano, in provincia di Lucca e il chitarrista Saverio Zura da Porto Torres, in provincia di Sassari.

Francesco Felice Cassano sarà il primo a salire sul palco ed eseguirà un brano di sua composizione dal titolo “The Way To The Ethereal” insieme a due standard: “Inner urge”, della metà degli Anni Sessanta del sassofonista Joe Henderson che dà il titolo all’album omonimo e la ballad “Soul Eyes” del pianista Mal Waldron.

Lorenzo Simoni col sax alto si produrrà nella sua versione di “My Ideal” del compositore Richard Whiting, canzone incisa per la prima volta nel 1930 che ha conosciuto particolare fortuna, tanto da essere in seguito riproposta anche da Frank Sinatra, un classico come “Stablemates” del sassofonista Benny Golson e “Cyclic Episode” del sassofonista Sam Rivers.

L’altro finalista alla chitarra, Saverio Zura, presenterà tre brani composti da altrettanti sassofonisti: “Central Park West” di John Coltrane, “Airegin” di Sonny Rollins e nuovamente “Stablemates” di Benny Golson.

Il trombettista Paolo Petrecca ha scelto per la sua esibizione “Without A Song” di Vincent Youmans, “Skylark” una delle più famose ballad della coppia d’assi Mercer – Carmichael, indimenticabile la versione cantata da Ella Fitzgerald ma interpretata da tutti i più grandi jazzisti di ogni epoca e, anche per lui, “Inner urge” di Joe Henderson.

Per ultimo suonerà il flautista e sax tenorista Matteo Diego Scarcella che farà ascoltare una sua composizione dal titolo “Red”, oltre a un’altra “Stablemates” sempre di Golson e “Lover man” di Davis-Ramirez-Sherman.

Il sabato successivo sarà la volta della seconda finale del Concorso Bettinardi che vedrà esibirsi i Gruppi precostituiti.

Finale Solisti Concorso Bettinardi+Voices | Piacenza Jazz Club Milestone
La locandina della Finale Solisti del Concorso Bettinardi 2023 in programma Sabato 4 Febbraio al Piacenza Jazz Club Milestone

Anche in questo suo sedicesimo anno di attività si conferma mai scontata, anzi, sempre molto aggiornata e attenta alle ultime novità del circuito jazzistico italiano la programmazione del Milestone Live Club di via Emilia Parmense 27.

Per domenica 5 febbraio il club ospiterà alcuni artisti del panorama jazz contemporaneo riunitisi in un quartetto in occasione di un progetto che li vede impegnati insieme dall’evocativo titolo “Voices”.

Infatti non c’è un leader ma compaiono i quattro nomi insieme a firmare un concerto che si prefigura di grande impatto.

Il quartetto è composto da Andrea Dulbecco, vibrafonista di livello internazionale, attivo nell’ambito del jazz e della musica contemporanea, Giovanni Ceccarelli, pianista e produttore stimato, nominato al Grammy.

Il contrabbassista è Salvatore Maiore, musicista che ha registrato più di 50 album per svariate etichette inclusa la leggendaria ECM.

Alla batteria Paolo Orlandi, cresciuto musicalmente tra l’Italia e gli Stati Uniti, dove ha collaborato con musicisti tra i più conosciuti nel Jazz.

Il concerto inizierà alle ore 18:00 (ingresso gratuito con tessera Piacenza Jazz Club o Anspi, che è anche possibile fare sul posto) ma già dalle 17:15 sarà possibile accedere al locale.

Il progetto “Voices” riunisce questi quattro affermati musicisti italiani in un ensemble votato alla musica originale.

Le voci dei componenti si fondono dando origine a un suono ricco di varietà timbrica e di dinamiche.

Dal Jazz più puro, passando per la canzone, le influenze brasiliane, fino ad arrivare alla musica contemporanea, “Voices” propone un repertorio di largo respiro, dove l’ascolto reciproco si pone al centro dell’esecuzione.

Tra i più importanti vibrafonisti a livello internazionale, Andrea Dulbecco ama molto le contaminazione oltre che scandagliare i vari ambiti del contemporaneo, ha lavorato con tantissimi musicisti, sia nel mondo classico sia in quello jazz, come Carlo Boccadoro, Luciano Berio, Mario Brunello, Giovanni Sollima, Riccardo Fioravanti, Furio Di Castri, David Friedman, Tom Harrell e Steve Swallow.

Giovanni Ceccarelli è un pianista, compositore e arrangiatore di grande eleganza, che suona con bellissima sensibilità e che ha trovato in primo luogo in Francia la possibilità di esprimersi e di fiorire artisticamente. Nell’ambito delle collaborazioni internazionali ha suonato con musicisti come Lee Konitz, Benny Golson e Chico Buarque, solo per citarne alcuni.

Contrabbassista, violoncellista e compositore tra i più attivi in Italia, Salvatore Maiore ha evidenziato, nelle molte collaborazioni e nei progetti personali, una cifra espressiva particolarmente ricercata, dove il ruolo dei suoi strumenti assume un aspetto propositivo, in una chiara esaltazione delle forme melodiche e timbriche. 

Un giro del mondo che parte da Milano e termina a Ginevra, passando per gli Stati Uniti ed il Medio Oriente. Di ritorno in Europa dopo quasi 15 anni, Paolo Orlandi si è forma musicalmente tra Milano, allievo di Tony Arco alla Civica Scuola di Jazz, e New York.

Numerose le collaborazioni con musicisti internazionali tra i quali John Patitucci Ben Kraef, Moncef Genoud, Giovanni Ceccarelli, Nicolas Masson, Andrea Dulbecco, Alessio Menconi, Larry Porter, Franco Cerri, Arthur Satyan, Gregor Ftičar ed il trio di Simone Daclon attivo da più di dieci anni.

La locandina della Finale Solisti del Concorso Bettinardi 2023 in programma Sabato 4 Febbraio al Piacenza Jazz Club Milestone
Il quartetto “Voices” con Ceccarelli-Dulbecco-Maiore-Orlandi che sarà sul palco del Piacenza Jazz Club Milestone Domenica 5 Febbraio

Per informazioni contattare: Angelica Dadomo – Ufficio Stampa Piacenza Jazz Club cell. 339/3266902; email: ufficiostampa@piacenzajazzclub.it

Andate alla home per scoprire tutte le altre news!

Summertime In Jazz