Bleech Festival: il 2, 3, 4 settembre, “vogliamo portare la bellezza a Piacenza”

56

“La Bellezza! Abbiamo voluto che ci fosse la Bellezza come filo conduttore nelle varie parti di questo festival. La Bellezza che abbiamo visto nei nostri viaggi in Italia o all’estero, e che abbiamo voluto concretizzare nel Bleech Festival”.
Sicuro, senza esitazioni, Riccardo Covelli (uno dei fondatori di Propaganda 1984) risponde così alla nostra domanda sulle motivazioni che hanno spinto tutto il gruppo a pensare ad una manifestazione come questa.

In quali forme si concretizza allora questa “Bellezza”?
Il programma è intensissimo, ma la “Bellezza” di cui accennavo, avrà un valore ancora più forte se capiterà qualcosa di magico,  straordinario e anche rivoluzionario per Piacenza. Ci piacerebbe che, chi verrà al Festival, non godesse solo di quello che potrà gustare, osservare, sentire, ma anche che qualcuno possa capire che le cose, le idee che ha in testa, le può davvero realizzare, così come le può organizzare un gruppo come il nostro che si è detto: “dai, se vogliamo ci possiamo riuscire!” è questo il nostro spirito: cercare di tramutare in concreto, in prima persona, le idee che abbiamo in testa, senza racchiuderci nel “sarebbe bello se qualcuno facesse questa cosa” e lasciare agli altri la responsabilità!

E cosa sarà il Bleech?
Il Bleech offrirà una serie di stimoli in tantissime forme! A partire dallo Street Food in cui saranno presenti 9 stand (contro i 5 dello scorso anno), per continuare con il mercato di A/Mano che porterà anche tanti workshop (dal cooking alla serigrafia ai laboratori di artigianato). La musica, sarà il filo conduttore delle giornate e sul palco si alterneranno GHEMON, GAZEBO PENGUINS e SELTON, headliner del festival, seguiti a ruota da veri talenti della scena indipendente, tra cui BIRTHH, OSC2X, LEO PARI, NOVAMERICA, INUDE, BRUNO BELISSIMO, VERANO, FLAMINGO e THERE WILL BE BLOOD.

Ma anche danza, visite guidate per Piacenza
Anche loro sono presenti per creare una situazione a tutto tondo dentro la bellezza e la nostra città! La Stanza di Danza offrirà i “Corti di Danza” mentre in collaborazione con “Oh My Guide”, domenica 4 settembre verranno effettuate delle visite guidate nei luoghi più belli della nostra città fra cui la Sala dei Teatini in cui si potrà assistere alle prove della Cherubini con il grande Maestro Riccardo Muti.

E tra le visite guidate anche un’iniziativa riservata alla bicicletta
ci sarà anche questo: Ride My Bleech,  sarà il primo giro in bici per le strade di Piacenza, organizzato in collaborazione con Cyclit (neonato collettivo di appassionati delle due ruote), Formi Bike (negozio di bici della città) e Cinelli, il noto marchio di telai e accessori per ciclisti che metterà a disposizione un telaio assegnato a sorteggio ai partecipanti del giro. Iscrizioni a bike@bleechfestival.it. Sempre su due ruote, i ragazzi del FAI Giovani saranno ciceroni di un tour motociclistico delle valli piacentine.

Da ultimo sveliamo anche i nomi di chi, oltre a te, ha fondato Propaganda 1984.
Con piacere! Fermo restando che adesso nel gruppo sono coinvolte una quarantina di persone, tutto è iniziato, oltre che da me, nominandoli in ordine sparso, da: Filippo Zanelli, Cristiano Sanzeri, Nicola Curtarelli, Isacco Mezzadri, Luca Mazzocchi, Edoardo Repetti, Enrico-Cippa-Scrivani, Camillo Crippa, Giovanni Lombardi, Virginia De Siro, Enrico Crippa, Federico Pagani, sperando di non essermi dimenticato di nessuno!