Concerto 7 ottobre: Link Quartet

161

Link Quartet ovvero, Renzo Bassi (basso), Marco “Majo” Murtas (chitarra) e Alberto “Pato” Maffi (batteria) e Paolo “Apollo” Negri (organo hammond). Attivo da più di 20 anni il Link Quartet è uno dei pochi gruppi italiani a poter vantare due tour americani coast to coast, l’ultimo dei quali nella primavera del 2004 per la promozione della colonna sonora dello spy movie Wilson Chance
Collaborano con artisti di fama mondiale fra cui Gizelle Smith la regina del soul inglese, e con le i Link calcano i palchi prestigiosi in tutta europa, dal Saint Paul Soul Jazz Festival all’SJU Jazzpodium di Utrecht, passando per Germania, Svizzera, Francia, Belgio e Olanda. I loro brani vengono trasmessi dalla BBC alla RAI. un’altra collaborazione importante è con Miss Modus con la quale hanno girato un video che può essere considerato un vero spot per la nostra Piacenza “Stop Colling”. Da ultimo li abbiamo trovati proprio questa estate sul palco dell’International Hammond Festival a Sint Niklaas in Belgio il più prestigioso festival dedicato a questo strumento. Senza togliere meriti agli altri componenti del gruppo, pedina importante dei Link è Paolo “Apollo” Negri uno dei più bravi e riconosciuti “Hammondisti” d’Italia 

Da il Giornale del Molise: funambolico Paolo “Apollo” Negri, organista che nel corso degli anni si è fatto interprete di una eredità variegata e sontuosa, danzereccia e scanzonata ma con radici nobili e repertorio sopraffino, eseguito con verve da folletto, straordinaria perizia musicale e la padronanza scenica di chi ormai gravita da anni in un’orbita internazionale, fra Stati Uniti, Parigi e Londra, dove Paolo “Apollo” Negri è popolarissimo, tanto da far dire a un dj autorevole come Craig Charles della BBC che in un’eventuale scelta fra Paolo e James Taylor avrebbe qualche dubbio.

STOP CALLING – The Link Quartet & Miss Modus [[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”3694″,”attributes”:{“alt”:””,”class”:”media-image”,”height”:”210″,”style”:”vertical-align: text-top; margin: 5px;”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”320″}}]]