E’ tempo della lontana-vicinanza: alcuni pezzi “da lontano” di Joe Schittino che a Pc ha presentato la sua “Opera Minima”

235

Questo è il tempo della lontananza, delle distanze fisiche da mantenere perchè il maledetto virus non si porti via altre persone.

E’ il momento anche della “lontana-vicinanza”, che sembra  si stia insinuando negli animi delle persone e che, terminato questo dramma, possa continuare per molto tempo facendo sentire più vicine le persone.

Quella “lontana-vicinanza” che ci fa pensare alle persone che abbiamo incontrato e che sono lontane, ma sentiamo ugualmente vicine accomunate da questa ideale fratellanza.

Joe Schittino lo abbiamo incontrato  (QUI la nostra intervista) qualche settimana fa al teatro Municipale, quando ha presentato in prima assoluta, la sua “Opera Minima”, con libretto di Claudio Saltarelli, dedicata al nostro grande librettista Luigi Illica.

In questi giorni appaiono sulla sua pagina FB diverse sue composizioni che ci piace presentarvi.

Video. Joe Schittino:  In tempore pestis (2020) – Giuseppe Sciuto, alto flute

Video. Joe Schittino: Het zout- Concert at Hamu, Prague. World première

Video: J. Schittino – Tunguska.  Mario Ciaccio, saxophone