Music Emergency: il servizio gratuito dell’Elfo Studio a sostegno della musica

357

Elfo Studio scende in campo nel tempo del CoronaVirus per sostenere con le sue competenze gli artisti.

“La musica è stata la prima ad essere penalizzata in questo periodo di grande sofferenza umana oltre che  di grande sofferenza economica. Concerti sospesi, locali e teatri chiusi, festival annullati.”

Alberto Callegari dell’Elfo Studio parte da queste considerazioni per parlare di questo progetto col quale cerca di sostenere il  settore musicale in difficoltà

“Con tutto lo staff dell’Elfo, Daniele Mandelli (nella foto sotto) e Alessandro Lizzori, abbiamo pensato che l’unico modo per poter dare il nostro contributo in questo periodo, non avendo competenze mediche e/o assistenziali, fosse quello di mettere le nostre competenze per questo settore così colpito.”

E’ nata così in modo semplice l’ idea che Alberto definisce “Music Emergency” . Di cosa si tratta nello specifico? E sempre lo stesso Alberto a descrivercelo.

“Molti musicisti lo sappiamo, o lo supponiamo, hanno dei brani che hanno registrato nei loro home studio e che in questo momento rimangono nel cassetto perchè necessitano di diversi passaggi necessari alla pubblicazione. Noi ci rendiamo disponibili a prendere questi brani e fare… quello che sappiamo fare e cioè:  editing ( allineamento ritmico di batteria, basso chitarra),  tuning (correzione intonazione e timing tracce vocali o strumenti solisti), re-amp ( registrazione delle tracce di chitarra pulita o basso elettrico attraverso amplificatori reali, mix (mixaggio di un brano da parte di sound engineer esperto del vostro genere musicale), mastering (finalizzazione audio del vostro mix ottimizzata per l’utilizzo su piattaforme social)”.

Che è un modo per far si che i musicisti arrivino pronti appena il mostro avrà placato la sua ira. Giusto?

“Esatto, un modo per cercare di rendere produttivo questo periodo di completo stallo. I musicisti possono contattarci e mandarci il brano che hanno scelto e noi gratuitamente ci mettiamo a disposizione. Ecco l’unica limitazione è che offriremo gratuitamente  questo servizio ad un solo brano per artista per poter fornire a più artisti possibile questa opportunità e che il termine per mandare i pezzi (e20@elfostudio.com) è il 12 di aprile 2020″.

Questo servizio è attivo da alcuni giorni, avete già avuto dei contatti?

Qui si apre un bel capitolo di questa storia, perché abbiamo ricevuto delle richieste per questo servizio, ma siamo stati contattati da altri professionisti  del nostro settore che, saputa la notizia, ci han detto che potevamo contare sul loro per un aiuto, con offerte di collaborazioni anche inaspettate. Tutto il circuito piacentino si è mobilitato e anche altre piacevoli  sorprese come Andrea Pellegrini ex fonico di Elio e le Storie Tese, oppure Stefano Civetta di ritorno dagli Abbey Road o Luca Visigalli bassista di Fiorella Mannoia.  Mi colpisce molto lo stile di tutti: i musicisti molto moderati nelle richieste e la disponibilità dei tecnici. In questa disgrazia forse questo è uno dei lati positivi,  e cioè  che i rapporti umani, anche se da lontano, sembrano più facili da tenere.  Auguro a me stesso e a tutti che questa sensibilità e attenzione  si prolunghi quando tutto sarà terminato.