Enerbia: il canto delle nostre valli. da Piacenza fino al mare

293

Maddalena Scagnelli e Franco Guglielmetti, le anime fondatrici degli Enerbia hanno la forza di continuare il loro viaggio lungo la “via del sale” che porta da Genova a Piacenza. Su questo cammino raccolgono, e trasmettono, tutte le tradizioni popolari, musicali e letterarie che sono proprie di questo grande, impervio, frastagliato e variegato, territorio.

Il viaggio, a tratti, prende il nome di Appennino Festival che inizia il 15 luglio a Castelletto di Vernasca, e ha per contorno paesi e luoghi delle nostre montagne, a tratti, è il caso di martedì 11, si affaccia sul mare, in quel di Vernazza, il bellissimo paesino delle 5 terre, in un concerto che sarà un vero inno al mare, ai suoi profumi: il concerto si svolgerà all 5 di mattina proprio quando il sole sorge dalle onde. 

Sabato 8 luglio, BOBBIO ore 21.15
Tu che ai valzer di un tempo  in una furia lieve di suoni”
Concerto-omaggio  del gruppo  Enerbia al poeta Giorgio Caproni attraverso alcuni dei più bei valzer tradizionali delle ” Quattro Province “.
Questo repertorio di danza conserva una grazia infinita nella sua semplicità. Le antiche melodie dell’Appennino rivivranno nei colori strumentali del violino, del piffero ( oboe popolare). 
Ad accompagnare gli strumenti ma anche la voce la chitarra e la  fisarmonica.
Lettori a sorpresa per le meravigliose poesie giovanili di “Ballo a Fontanigorda”

Domenica 9 luglio, Bardi (PR) ore 18.00
Enerbia  nel Giardino dei Sensi-via Arandora Star

Martedì 11 luglio, VERNAZZA (SP) ore 5 del mattino
Concerto all’alba per il 5 TERRE ART FESTIVAL
Sul sagrato del Santuario di Reggio che domina Vernasca. Si salirà con una camminata di mezz’ora dalla marina al  sorgere del sole.

Sabato 15 luglio, Castelletto di Vernasca ore 21.15
Appennino Festival: Canti d’amor lontano “
con  Vera Marenco e l’Ensemble Sidorela Voce, viella, arpa e percussioni.
Canti di trovatori, crociati e clerici vaganti lungo la Via Francigena.
Si apre la sedicesima edizione di APPENNINO FESTIVAL  nella splendida pieve romanica a monte dell’abitato ( è necessario proseguire poche centinaia di metri dopo il paese,  il concerto si tiene nella chiesa antica aperta sul cielo stellato e non nella chiesa parrocchiale)

Domenica 16 luglio, Rivergaro ore 21.15
Giardino Anguissola Scotti ( fronte Auditorium Casa del Popolo ) 
“Se la Musica fosse il cibo dell’Amore “
Musica e poesia nel Seicento Europeo . 
Letture da W.Shakespeare, musiche di Claudio Monteverdi, Andrea Falconieri, John Dowland, Thomas Morley e anonimi popolari.
Un recital che vede protagonista la poesia di W.Shakespeare, in particolare quella dei Sonetti, che saranno presentati da un illustre traduttore italiano, Alberto Bertoni dell’Università di Bologna. La voce narrante sarà quella di Eugenia Del Bue mentre gli straordinari brani seicenteschi, di inesausta freschezza, saranno eseguiti da Giuliano Lucini arciliuto e liuto, Alessandra Gardini voce, Maddalena Scagnelli violino barocco.

21 luglio,  Bobbio ore 21.15
Chiostro di San Colombano
Concerto vocale del Coro Maschile del CAI di Piacenza con il gruppo vocale femminile Le Rose e le Viole

27 luglio, Travo ore 21.15
Cortile del Castello 
Presentazione del romanzo  di Caterina Soffici ” Nessuno può fermarmi ” – Feltrinelli
con interventi musicali di Enerbia in occasione del Premio Letterario Giana Anguissola

28 luglio, Selva di Groppallo  ore 17
presso la Torre di Sant’Antonino
Festa sulla Via degli Abati con Matteo Dorigo ghironda, Anna Perotti voce e percussioni, Maddalena Scagnelli salterio e voce.