Gino Paoli e Danilo Rea a Sarmato: la storia della musica passa a Piacenza

54

Semplicemente una serata unica. Domani sera nel palcoscenico naturale del parco di Villa Tanzi, andrà in scena uno spettacolo che poche volte si è potuto vedere nella nostra città e nella nostra provincia. Il grande atteso è Gino Paoli.

Il cantautore e musicista genovese, anche se di nascita friulana, arriva a Sarmato all’interno del Val Tidone Festival diretto da Livio Bollani,in una lunga serata di grande musica e accompagnato al pianoforte da un altro grande personaggio della musica italiana, Danilo Rea.

Una lunga serata perché l’esibizione, prevista per le 24, di Gino Paoli arriverà dopo la performance del Collettivo dei Corsi di Jazz del Conservatorio Nicolini, diretto da Umberto Petrin, composto dal tenore Paolo Turchetti, il pianoforte di Alessandro Abbatiello, la chitarra di Marco Devito, il contrabasso di Marcello Ferrari e ultimo, ma evidente non per importanza, la batteria di Andrea Farinelli.

Gino Paoli e Danilo Rea ci porteranno uno spettacolo ormai collaudato e molto apprezzato fin da subito da parte del pubblico, dai primi live risalenti al 2012.
Da un lato ci saranno le capacità tecniche di Rea, artista vicentino, cresciuto nel panorama jazzistico e non nuovo ad importanti collaborazioni come quelle, solo per fare qualche esempio, con Mina, Renato Zero, Rino Gaetano, Pino Daniele. Dall’altro Gino Paoli, un artista capace di rimanere al centro della musica italiana da quasi 50 anni e che non ha sicuramente bisogno delle nostre presentazioni.