I Cani della Biscia @ Teatro President: video, foto…

515

I Cani della Biscia in Teatro:
ed ecco il concerto che non ti aspetti!

E che concerto!

Abituati a vederli e ascoltarli sulle feste di piazza, è stato, per una sensazione tanto impercettibile quanto fugace, destabilizzante. Ma è stata questione di un attimo perché il concerto è partito alla grande ed è diventato sempre più intenso mano a mano che si sviluppava.

Video: Santimento
Cani della Biscia

Un concerto degno di un compleanno importante (anzi doppio compleanno visto che anche il buon Johnny Pozzi compiva gli anni) attraverso una carrellata di ben due ore di musica e canzoni che hanno disegnato una cornice attorno a dieci anni di storia dei Cani della Biscia.

Video: Gazzola

Un concerto inaspettato per l’intimità e la sintonia che si è creata in sala attraverso la sapiente costruzione dello spettacolo, la capacità di coinvolgere il pubblico e tenere il  palco, la grandezza e perfezione dei suoni, la bravura (mai messa in discussione ma ancor più evidente in questo frangente) a livello musicale dei nostri Cani preferiti e, da ultimo ma non meno importante, il coinvolgimento entusiasta del pubblico che è stato il 6° musicista in campo… pardon, sul palco

Video: Clochard

Una carrellata di canzoni dei Cani che è iniziata con “Lago Moo” per arrivare a “Forse che si forse che no”, passando attraverso “Santimento” e “Gazzola”, senza dimenticare pezzi di grande poesia come “Clochard”.

Un concerto con solo 4 sapienti innesti di cover (non potevan certo mancare Rose rosse o Se bruciassse la città) con tenero, intenso, intermezzo super acustico nel quale troneggia la bella e delicata “La rundana dal Farnes”

Video: La Rundana dal Farnes

Johnny : Premesso che una delle cose che mi piace fare di più è suonare in teatro, Venerdì è stato proprio bello. Soddisfatto anche per aver cantato per la prima volta un pezzo in piacentino (io che piacentino non sono). La Rundana dal Farnes  è un brano che amo molto. Da brividi l’affetto della gente. E’ stato come se tante cose si siano, come per incanto avverate per rendere speciale questa serata.

Davide: una bellissimo live dal punto di vista tecnico e della scaletta e della reazione del pubblico. Posso dire che abbiamo vinto una scommessa. Sono soddisfatto della scelta dei pezzi praticamente tutti nostri e coerenti con la nostra storia. Mi sono divertito e ci siamo divertiti e questo sentimento lo abbiam sentito condiviso con il pubblico.

Alain: molta adrenalina e gioia in corpo. Per me una delle serate più belle della mia vita artistica anche perché è stata la prima volta che Ho avuto, come front man, il peso dello spettacolo ed è stato un battesimo del fuoco incredibile. Sensazioni impagabili per come ho cantato, per come sono riuscito ad interagire con i miei meravigliosi colleghi, professionisti incredibili, e con  il pubblico che ho sentito coinvolto e partecipe come non mai. Non è stata la serata soldout di spettatori ma posso dire che è stata la serata soldout delle bellissime emozioni.

Stefano: serata magica. Si è creata un’alchimia, una connessione tra noi e il pubblico che ha avuto voglia, desiderio e anche coraggio di venirci a sentirci. Questa connessione si è  percepita tantissimo. E poi è stata l’ennesima dimostazione dell’affetto che la gente ha per noi. E questo ci ha dato ancora più lo stimolo per fare ancora meglio.

Carlo: sopra ogni aspettativa. Molto, molto, molto più bello di come me l’aspettavo. Anche la parte acustica mi è piaciuta. Abbiamo suonato bene anche perché ci siamo divertiti da dio. La gente era prese bene e ha partecipato e creato lo spettacolo insieme a noi. E’ stato un concerto familiare con i nostri più affezionati sostenitori: sentivamo il loro affetto e questo ci ha dato bellissime sensazioni, fra le tante anche quella di vedere divertire il pubblico.

Clicca QUI per gli altri video

 

 

Altre info sulla musica di Piacenza  le trovi in HOME PAGE

 

Summertime In Jazz