Il “Don Pasquale” degli Amici della Lirica per Sergio Buonocore

21

L’Associazione Amici della Lirica di Piacenza in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, il Comune di Piacenza, la Provincia di Piacenza, la Fondazione di Piacenza e Vigevano, la Fondazione Teatri di Piacenza, la Banca di Piacenza, Con. Cop. Ar., Programma Auto spa, Cantine Luretta, Auser, Euro Hotel, Confcommercio – Unione Commercianti Piacenza, Cartoleria Fagnola, Alias Produzione Porte Blindate, MFD Delfanti Arredamenti snc – KARTELL, La Boutique dei Fiori di Enrico Castelli, Deha Ballet Piacenza, La Bottega del Teatro di Marco Guion & C. sas, Marco Morelli e il Liceo Artistico “Bruno Cassinari” di Piacenza, ha presentato mercoledì 7 settembre 2016 in conferenza stampa la terza edizione di Lirica sotto le Stelle – Don Pasquale di Gaetano Donizetti, evento programmato all’interno delle Manifestazioni Antoniniane 2016 organizzate dal Comune di Piacenza e dalla Basilica di Sant’Antonino Martire in Piacenza, che andrà in scena sabato 10 settembre alle ore 21:30 in Piazza Sant’Antonino a Piacenza

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”7171″,”attributes”:{“alt”:””,”class”:”media-image”,”height”:”320″,”style”:”float: left; margin-right: 10px; margin-top: 5px; margin-bottom: 5px;”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”480″}}]]

Ad illustrare l’evento e la ragione della conferenza stampa sono stati nell’ordine: Tiziana Albasi, Assessore alla Cultura, Musei e Turismo del Comune di Piacenza, Stefano Perrucci, Consigliere Provinciale con delega alla Cultura, Marketing territoriale, Turismo e Sport della Provincia di Piacenza, Cesare Betti, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Giuliana Biagiotti Buonocore, Presidente Facente Funzione dell’Associazione Amici della Lirica di Piacenza, Giuseppina Campolonghi e Riccardo Buscarini, Registi e coreografi dell’opera Don Pasquale.

Presenti in sala anche Angela Longieri, Direttore del Teatro Municipale – Fondazione Teatri di Piacenza, Cristina Ferrari, Direttore Artistico del Teatro Municipale – Fondazione Teatri di Piacenza, oltre ad una parte del Cast del Don Pasquale tra cui il protagonista, il basso baritono Andrea Patucelli (Don Pasquale), il baritono Alessio Verna (Malatesta), il tenore Alejandro Escobar (Ernesto), Cesare Pizzimiglia (Maggiordomo), Eleonora Lambertini e Sara Auderi (figuranti).

Come è tristemente noto, il 9 agosto 2016 è improvvisamente scomparso il Presidente dell’Associazione Amici della Lirica di Piacenza, Sergio Buonocore, a lui è dedicata questa speciale serata., un importante momento di condivisione per ricordare un grande Amico, profondo conoscitore della lirica, che aveva tanto sostenuto la scelta di Don Pasquale per questa edizione di Lirica sotto le Stelle.

Sottolineata dall’Assessore Tiziana Albasi l’importanza della divulgazione del patrimonio lirico, per cui Sergio Buonocore si era sempre speso, orgogliosa e grata dell’amicizia che ha avuto con lui, ha ribadito l’importanza e la necessità di proseguire insieme alle associazioni filoliriche il percorso di aggregazione e crescita di cui Buonocore si era fatto portavoce.

Il Consigliere provinciale Stefano Perrucci ha dichiarato un grande apprezzamento verso l’Associazione Amici della Lirica di Piacenza che ha deciso di portare a termine questo progetto, dedicandolo ad un Amico. «Si preannuncia un grande evento a giudicare dal Cast, in cui sono constato con piacere il coinvolgimento delle realtà locali, come ad esempio il Liceo Artistico “Bruno Cassinari” e la Regia di Giuseppina Campolonghi, che della perfezione ha fatto la sua cifra distintiva».
Il Dr Cesare Betti a rappresentare la Fondazione di Piacenza e Vigevano ha rimarcato l’importanza e il ruolo di sostegno dell’ente nei confronti della cultura in tutte le sue declinazioni.

Un intervento emozionante quello di Giuliana Biagiotti Buonocore, eletta dal Consiglio Direttivo degli Amici della Lirica di Piacenza Presidente Facente Funzione, che ha parlato di continuità rispetto alla progettualità e ai valori di Sergio Buonocore, tra cui quelli di unire le forze in campo, associazioni e istituzioni, in un percorso comune. «La strada è ancora lunga, ha detto la Signora Buonocore «ma a volte le cose brutte accadono per un motivo, forse per accelerare i tempi. Ho un desiderio: quello di vedere in Piazza Sant’Antonino sabato sera le persone che amavano Sergio e anche quelle che non lo amavano, chiedo a Piacenza di essere presente per dare un segno, perché Sergio amava moltissimo la sua città».

La Regista e coreografa Giuseppina Campolonghi ha iniziato il suo intervento ricordando il momento in cui Sergio Buonocore la contattò per affidarle la Regia, il grande ed intenso lavoro condiviso fin nei piccoli dettagli, la passione e la gioia per un evento che prendeva forma. «Don Pasquale è un’opera buffa, ma è anche a tratti romantica e malinconica, chiama tutti i cantanti ad interpretare, costringe tutti gli attori in scena ad essere coinvolti».

Riccardo Buscarini, che condivide con Giuseppina Campolonghi il ruolo nella regia e nei movimenti coreografici, si è dichiarato onorato dell’incarico ed è al suo debutto in questo ruolo. «Si tratta di un’opera-salotto in cui verrà sviluppato il tema dei giardini segreti, che a Piacenza, meravigliosi, si celano all’interno dei palazzi rivelando luoghi senza tempo ed intrisi di magia».

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”7172″,”attributes”:{“alt”:””,”class”:”media-image”,”height”:”320″,”style”:”float: right; margin-left: 10px; margin-top: 5px; margin-bottom: 5px;”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”480″}}]]Opera buffa in tre Atti su libretto di Giovanni Ruffini e Gaetano Donizetti, Don Pasquale fa riferimento al dramma giocoso di Angelo Anelli Ser Mercantonio.

La prima rappresentazione di Don Pasquale ebbe luogo a Parigi il 3 gennaio del 1843, al Théatre-Italien, nella Salle Ventadour, dove ebbe successo e, dopo otto anni, nella stagione 1851-1852, precisamente l’8 febbraio 1852, a Piacenza. Sporadicamente rappresentata, il titolo appare in solo otto stagioni del Teatro Municipale, l’ultima il 29 dicembre 2006, diretta dal m° Riccardo Muti, ha comunque annoverato interpreti di rilievo, come nel maggio del 1941, quando il soprano Toti Dal Monte ha vestito i panni di Norina.

I personaggi della Commedia dell’Arte, come tradizione, sono presi a riferimento nell’Opera Buffa: Pasquale è Pantalone, Ernesto è Pierrot, Malatesta è Scapino e Norina è Colombina.

Il cast della messa in scena sarà composto da:
Erika Liuzzi (Norina), Alejandro Escobar (Ernesto), Alessio Verna (Dott. Malatesta), Andrea Patucelli (Don Pasquale) e Mario Binetti (Notaro);
Ensemble Opera Italian Chamber (l’ensemble collabora spesso con il maestro Leo Nucci, accompagnandolo nei concerti);
Il coro polifonico di Bergamo (Teatro Donizetti)
Maestro del coro: Fabio Tartari
Maestro Direttore e Concertatore: Jacopo Rivani
Azione coreografica e regia di Giuseppina Campolonghi, Aiuto Regista Riccardo Buscarini;
Figurante: Cesare Pizzimiglia
Movimenti coreografici: Sara Auderi, Silvia Corradi, Eleonora Lambertini
Costumi: La Bottega del Teatro di Marco Guion & C. sas – Reggio Emilia
Luci: Giuseppe Sartori, Pier Attilio Pierotti – Piacenza
Trucco: Riccardo De Agostini
Il Liceo Artistico “Bruno Cassinari” collaborerà per le scene
Calzature e Abbigliamento tecnico: Deha Ballet Piacenza
Allestimento Floreale: La Boutique dei Fiori di Enrico Castelli – Castel San Giovanni (PC)
Arredamenti: MFD Delfanti Arredamenti snc, KARTELL – Piacenza
Calzetteria: Marco Morelli – Piacenza

Francesca Chiapponi, regista e attrice (Famiglia Piacentina) presenterà la serata.

Alle ore 20 avrà inizio la tradizionale “Cena sotto le Stelle” a cui seguirà, alle ore 21:30, la rappresentazione di Don Pasquale di Gaetano Donizetti.

È possibile acquistare i biglietti presso la sede degli Amici della Lirica (Cantone San Nazzaro, 16 – Piacenza – dalle ore 17 alle ore 19, Cell. 333 532 0655), presso la Cartoleria Fagnola in orario di apertura (Piazza Borgo, 34 – Piacenza – Tel. 0523 321620).

I biglietti comprensivi della cena hanno un costo di € 50,00 cadauno, mentre quelli per la sola opera di € 20,00 (€ 15,00 per i soci Amici della Lirica).

In caso di maltempo la cena si terrà presso Taverna Inn in Piazza sant’Antonino, e l’opera si rappresenterà nel Salone Scenografi del Teatro Municipale di Piacenza.