Il Pan Del Diavolo, La Base, Shorty e tanto altro per il contorno “live” del Grill Contest

69

Appena passata Pasqua e Pasquetta, nemmeno il tempo di riprenderci e siamo già nella settimana che ci porta al Grill Contest. Da sabato a martedì arriva la terza edizione del festival dedicato allo street food e alla cultura della griglia, che anche a questo giro ha deciso di mettere insieme a tanti cibi diversi, un gran contorno di musica.

Per tutti i 4 giorni della manifestazione organizzata dai ragazzi di River Life in riva al Trebbia a Rivergaro, troveremo tanta musica: almeno due live a serata, fra scelte “autoctone”, come le hanno definite loro, e altre invece di respiro nazionale. Ecco come vi presentiamo tutta la line-up.

SABATO 22

Il primo giorno sarà proprio riassuntivo di quella volontà di mischiare realtà piacentine e nomi ormai conosciuti sul panorama nazionale.
L’apertura della 4 giorni toccherà verso le 18.30 alla voce femminile del folk piacentino, Erika Opizzi. La cantautrice sannicolina d’adozione, è ormai un punto fermo della nostra musica fra i suoi testi e i sapori che regala la sua chitarra che rimandano ai suoni americani anni ’60 e ’70.

Secondo live e seconda proposta, molto diversa dalla prima, made in Piacenza: gli Ants. Anche qua rischiamo di essere ripetitivi. Ne abbiamo parlato solo qualche giorno fa prima del live ai Bykers di Roveleto e prima ancora quando vi abbiamo presentato il loro ultimo album omonimo. Anche qui i rimandi alla tradizione USA sono molto forti, ma di tutt’altro genere e intensità.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”8673″,”attributes”:{“alt”:”Il Pan Del Diavolo”,”class”:”media-image”,”height”:”320″,”title”:”Il Pan Del Diavolo”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”480″}}]]

E poi Il Pan Del Diavolo. Potremmo fermarci qua che già potrebbe bastare, ma per chi non li conoscesse, sono un duo palermitano, nato nel 2006 e formato da Pietro Alessandro Alosi e Gianluca Bartolo. Dopo il passaggio piacentino del 2016 al Why Not? di Fiorenzuola, fra 2 voci, 2 chitarre ed una grancassa, tornano con il nuovo album “Supereroi”, con tanto rock, amore e qualche atmosfera da vecchio west. Tutto il resto? lo scoprirete da soli.

DOMENICA 23

Il secondo giorno riparte ancora da Piacenza e va a finire di nuovo in Sicilia.
Ad aprire le danze attorno alle 19.30, dopo tante ore di BBQ Battle, ci saranno i Cow Sin’s. Due cugini, Matteo e Jacopo Maj, e la batteria di Corrado Bertonazzi, per un viaggio dal blues dai primi anni ’50 fino alle trasformazioni che il genere ha subito nel tempo.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”8674″,”attributes”:{“alt”:”La Banda del Pozzo”,”class”:”media-image”,”height”:”329″,”title”:”La Banda del Pozzo”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”480″}}]]

A chiuderle, le danze evidentemente, saranno ancora dei ragazzi siciliani, stavolta provenienti da Barcellona Pozzo di Gotto. Loro sono La Banda del Pozzo. Anche per questo live le sonorità ci riportano indietro nel tempo. Suoni e atmosfere che si riallacciano allo swing della prima metà del secolo scorso, col mito di Buscaglione, un po’ di nostalgia, ma anche accelerazioni che rendono tutto più attuale e molto ballabile.

LUNEDI’ 24

Inizio di settimana con 3 proposte differenti rispetto a quelle che hanno accompagnato i primi due giorni di Grill Contest.
Alle 18.30 partono i Warm Morning Brothers. Un duo piacentino che sposterà l’attenzione su un’atmosfera più intima, un po’ più pop, o meglio più indie-pop ma con una ricerca attenta e precisa dietro quello che viene creato. Queste sensazioni sono quelle escono da “Bunch of seeds”, l’ultimo albume dei fratelli Modicamore.

Un crescendo di pop con i La Base. Tanto ritmo e tanti suoni diversi che creano un’atmosfera funky/soul. Spartiti che creano il substrato perfetto per le metriche rap-hip hop di Kenzie e quelle tipicamente pop dell’altra voce del gruppo, Massimo Cantisani. Sarà molto difficile tenere ferma la testa.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”8675″,”attributes”:{“alt”:”Davide Shorty”,”class”:”media-image”,”height”:”236″,”title”:”Davide Shorty”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”480″}}]]

Oltre ad essere ottime proposte, ed in grande ascesa, queste due sono un ottimo preludio al terzo live di serata. L’ultimo ad esibirsi sarà Davide Shorty. Altro live in cui al centro verranno messe parole e voce a ritmo pop, funky, soul, rnb e hip hop.
Shorty è in tour con il suo album “Straniero”, lp arrivato dopo l’esperienza ad X-Factor 9 che lo ha visto tra i finalisti, che ricorda alcuni suoni italiani anni ’90, non per niente un collaborazione è quella con Tormento, voce e leader dei Sottotono. Ah, anche Shorty è siciliano.

MARTEDI’ 25

Ultima giornata di Grill Contest per il giorno della Liberazione e ultimi due live tutti piacentini.
Prima, alle 16.30, i Cellamare. Ormai un habituè per il festival della griglia di Rivergaro, infatti dopo il live dell’anno scorso, li aspettiamo di nuovo sul LungoTrebbia con il loro rock’n roll.

[[{“type”:”media”,”view_mode”:”media_large”,”fid”:”8676″,”attributes”:{“alt”:”Cisco and the Cockerels”,”class”:”media-image”,”height”:”183″,”title”:”Cisco and the Cockerels”,”typeof”:”foaf:Image”,”width”:”480″}}]]

Chiudono i 4 giorni di festa i Cisco & the cockerels. Si conferma molto rock’n roll il 25 aprile a questo Grill Contest con un ultimo live capace di passare da Jerry Lee Lewis fino ai Clash. Anche questa è una proposta che i ragazzi di River Life conoscono bene infatti l’avevano scelta anche per lo scorso Ferragosto in apertura del loro Riposo di Augusto.